Nintendo Switch – ecco il comunicato ufficiale per l’hardware e i servizi

Data, prezzo, contenuti della confezione...

 

NintendoSwitch-Pack-Color

NINTENDO SWITCH ARRIVA IL  3 MARZO

Nintendo svela le nuove caratteristiche hardware

La confezione includerà la console, i controller Joy-Con destro e sinistro, una impugnatura Joy-Con (a cui si collegano i due Joy-Con per formare un controller), un set di laccetti per Joy-Con, la base per Nintendo Switch (che ospita la console e si collega al televisore), un cavo HDMI e un blocco alimentatore. Saranno disponibili due versioni della console: una con i Joy-Con grigi e una con un Joy-Con blu neon e uno rosso neon. “Nintendo Switch è un’innovativa console casalinga che offre diversi stili di gioco,” ha affermato Tatsumi Kimishima, presidente di Nintendo. “Presenteremo al mondo le inedite esperienze di intrattenimento rese possibili dalle caratteristiche uniche dell’hardware di Nintendo Switch e dei Joy-Con.”

Nintendo Switch è una console casalinga rivoluzionaria che non solo si connette al televisore di casa, ma si trasforma anche in un sistema da gioco portatile grazie al suo schermo da 6,2 pollici. Per la prima volta, i giocatori possono godersi un’esperienza da console casalinga completa in qualsiasi momento e dovunque si trovino. Lo schermo è di tipo capacitivo e supporta il multi-touch nei giochi compatibili. La batteria può fornire più di 6 ore di autonomia, ma la durata varia a seconda del software e delle condizioni di utilizzo. Per esempio, con The Legend of Zelda: Breath of the Wild la batteria garantisce circa tre ore di gioco. Quando si è fuori casa, è possibile caricare Nintendo Switch collegando il blocco alimentatore al connettore USB Type-C della console.

I versatili Joy-Con offrono tanti nuovi e sorprendenti modi di giocare e divertirsi. È possibile usare i due Joy-Con indipendentemente, impugnandone uno per mano, o utilizzarli insieme come se fossero un controller unico, con l’impugnatura Joy-Con. Si possono anche collegare alla console per usarla in modalità portatile, e dandone uno a un amico si può giocare in due nei giochi supportati. Ogni Joy-Con ha un set completo di pulsanti, quindi può essere considerato come un controller indipendente. Inoltre, ogni Joy-Con include un accelerometro e un sensore di movimento, che permettono ai controller di eseguire movimenti indipendenti tra loro.

Nintendo Switch include anche diverse funzionalità che lo rendono più interattivo. Il Joy-Con sinistro dispone di un pulsante di cattura che i giocatori possono premere per catturare immagini dei giochi da condividere con gli amici sui social network. Il Joy-Con destro include un sensore NFC che permette di interagire con gli amiibo, oltre a una telecamera IR di movimento in grado di rilevare la distanza, la forma e i movimenti degli oggetti vicini in giochi appositamente creati. Ciò consente al controller per esempio, di misurare quanto è distante la mano di un giocatore, e persino di distinguere sasso, carta e forbice. Entrambi i Joy-Con includono una funzione rumble HD avanzata, che può eseguire vibrazioni molto più realistiche che in passato nei giochi compatibili. L’effetto è così dettagliato che un giocatore potrebbe, per esempio, sentire la vibrazione dei singoli cubetti di ghiaccio che si scontrano in un bicchiere quando si agita un Joy-Con. Il rumble HD garantisce un realismo altrimenti irraggiungibile solo con il suono e la grafica.

Con Nintendo Switch, rimanere connessi con gli altri giocatori è più facile: in modalità wireless, possono collegarsi fra loro fino a 8 console. I giocatori possono appoggiare dovunque la console grazie al suo stand integrato, per poi condividere i Joy-Con per divertirsi insieme anche lontano dal televisore. La console supporterà il gioco in multiplayer via Wi-Fi. Nintendo ha svelato anche un nuovo servizio di abbonamento online che sarà gratuito al lancio. Il servizio include un’applicazione per dispositivi smart, disponibile dall’estate 2017, che permetterà ai giocatori di invitare gli amici a giocare online, fissare appuntamenti di gioco e chattare mentre giocano con i titoli compatibili. Il servizio a pagamento sarà disponibile in autunno.

 

17 Commenti

  1. Per quanto mi riguarda l’unica cosa che non mi è piaciuta è l’online a pagamento più il prezzo della console, contando poi che è sprovvista di gioco, ma vabbè.
    Comunque comprerò il bundle grigio… il multicolor sembra una bandiera… inguardabile. E’ peggio del primo modello del 3DS. Le console/joystick le preferisco a tinta unita

  2. Pro:
    cosole + portatile 2in1
    region free
    i joycon con il miniguscio diventano 2 controller completi e abbastanza ergonomici
    Il ritorno di Travis (No more heroes)
    Mario
    Zelda
    Xeno

    Contro:
    Hardware penoso sembrava quasi peggio di WiiU, ma spero di sbagliarmi
    Prezzo alto per quell’hardware penoso
    On line a pagamento
    Pochissime 3° parti
    Mario graficamente era di una pochezza imbarazzante
    Skyrim e FIFA graficamente imbarazzanti (e qui si iniziano a vedere i problemi dell’hardware nvidia)
    Io volevo 2 Joycon blu

    L’hype già minato dopo aver saputo che montava hardware nvidia è stato distrutto da una presentazione che a tratti mi ha fatto vergognare di essere Nintendaro, non lo comprerò di certo al d1, ma solo se lo troverò fortemente scontato 🙁

    • Quando leggo commenti del genere mi salgono le bestemmie: ma dove vedi Switch peggiore di WiiU? Riguarda Zelda, Mario e altri giochi, mi sa che hai problemi di vista

    • Zelda gira a 900p perchè di più scatterebbe a morte, detto da Nintendo stessa.
      Su WiiU girerà a 720p, fine delle differenze.
      Stesso aliasing, stesse texture a risoluzione penosa, guardati i vari filmati, lo avresti visto anche tu se ti fossi tolto le fette di prosciutto dagli occhi, gli unici giochi che non sfigurano solo quelli cartonosi, gli altri sono uno scempio.

      Switch se va bene starà al WiiU come il Wii al GameCube.

      Tanti hanno bestemmiato vedendo stò scempio di presentazione 😉

  3. Durante l’evento di presentazione di Switch, Nintendo ha annunciato di voler introdurre un servizio online a pagamento per la sua console ibrida. La casa di Kyoto ha ora svelato qualche nuovo dettaglio in merito all’argomento, elencando alcune delle feature che vi saranno incluse.

    Come già anticipato durante l’evento di Tokyo, tutti i possessori di Nintendo Switch potranno usufruire gratuitamente dell’infrastruttura e dei servizi online forniti dalla console dal 3 marzo 2017 (giorno di uscita della console) fino a un generico autunno 2017. In seguito, invece, sarà introdotto un metodo di pagamento, grazie al quale poter accedere alle lobby online, alla chat vocale, al download di un gioco mensile gratuito, e agli sconti.

    Grazie al servizio online di Switch i giocatori potranno invitare i propri amici nei gruppi di gioco, impostare ‘appuntamenti online’ e utilizzare la chat vocale nei giochi compatibili con la feature. Tutto questo può essere gestito tramite app su smartphone che verrà rilasciata in estate.

    Il metodo di download del gioco mensile non si dovrebbe discostare dagli esempi forniti dal PlayStation Plus di Sony e dai Games with Gold di Microsoft. Secondo la descrizione, la selezione dei giochi dovrebbe essere ristretta a giochi NES o SNES con novità legate alle partite online, ma probabilmente emergeranno nuove informazioni in merito nei prossimi giorni.

  4. Delusione galattica… Continuava e continua ad intrigarmi più WiiU che non switch (se non fosse che WiiU è morto da mesi).

    A me della portabilità non importa nulla, ha un costo che è fuori mercato (ma hanno visto a che prezzo sono vendute le console rivali) e pure un online a pagamento (ma senza dire a quanto).

    La console è talmente rivoluzionaria che il primo gioco mostrato (ARMS) poteva essere tranquillamente uscito per Wii… E mi ha ricordato l’amarezza di vedere WiiBoxe, un gioco con potenzialità e giocabilità fantastiche… Che è morto li… E nessun gioco successivo di Boxe è riuscito lontanamente ad avvicinarvisi.