Nintendo Switch e Zelda: le prime vendite giapponesi sono promettenti

Buon esordio sia per la console che per il titolo di punta secondo Famitsu

Le vendite di Switch e di Zelda promettono bene per il futuro della grande N su suolo giapponese: l’esordio è infatti positivo, con soli pochi giorni di presenza sul mercato e una disponibilità pressoché esaurita. Secondo la rinomata rivista Famitsu, che gestisce anche uno dei due principali enti di ricerche di mercato per l’intrattenimento elettronico nel paese del Sol Levante, Nintendo Switch ha venduto ben 331.000 pezzi, mentre Breath of the Wild per la nuova console piazza 193.000 copie.

Da notare come il numero di unità vendute dal titolo di punta della serie Zelda includano solamente le copie pacchettizzate, senza quindi includere né le card eShop con i codici di download del gioco (piuttosto popolari in Giappone), né i download diretti dallo store online della console. In aggiunta, ricordiamo come il gioco sia stato distribuito in contemporanea anche in versione Wii U, le cui quantità andranno probabilmente ad innalzare ulteriormente le cifre complessive fatte registrare dal gioco.

Per meglio capire come tali numeri si posizionino rispetto alla situazione del mercato locale, riportiamo per completezza di informazione anche i numeri dei più recenti lanci di hardware, nonché le cifre registrate da Zelda Twilight Princess al lancio su Wii, che visse una situazione di lancio inter-generazionale paragonabile a quanto accaduto con Breath of the Wild.

  • Wii: 371,900
  • Switch: 331,000
  • PS4: 322,100
  • Wii U: 308,600
  • Legend of Zelda: Breath of the Wild – 193,000
  • Legend of Zelda: Twilight Princess – 139,011*

*Fonte: Media Create e non Famitsu

5 Commenti

  1. speravo ma più che altro immaginavo buoni numeri in giappone sopratutto, basta tenere conto delle solite due cose in questi casi, quanto amino la mobilità e i numeri fatti li dal 3ds… alla fin fine l’ago della bilancia, dopo i giochi ovviamente , potrebbe essere proprio quella natura ibrida , che a qualcuno ha fatto storcere il naso, parlo in generale eh , a fare la differenza