Capcom sta lavorando per portare il motore grafico di Resident Evil su Switch

Grazie all'aumento di RAM concordato proprio tra le due case, potrebbe essere possibile

Come riportato dai colleghi di Nintendo Everything, durante alcune interviste con gli sviluppatori giapponesi sono emersi particolari piuttosto interessanti soprattutto riguarda alla stretta collaborazione tra Nintendo e Capcom in merito al nuovo hardware della casa di Kyoto. Durante le fasi di sviluppo di Switch, infatti, sembra proprio che la grande N abbia interpellato diversi team per fornire un ambiente di lavoro il più moderno e condiviso possibile. Tra questi, molto stretto è stato il dialogo con Capcom (come ai tempi del lancio di Monster Hunter su 3DS, durante il quale la casa di MegaMan convinse Nintendo a sviluppare l’accessorio aggiuntivo con il secondo pad, per venire incontro alle esigenze del popolare action game con draghi e dinosauri), che si permise di suggerire un aumento di RAM.

Il quantitativo inizialmente previsto, infatti, seppur definito valido rispetto ad altri dispositivi presenti sul mercato, sembrava non essere sufficiente per gestire il recentissimo RE Engine, il motore grafico sviluppato da Capcom per la realizzazione di Resident Evil 7. Nintendo accolse la richiesta, aumentando il volume di memoria di calcolo disponibile fino al quantitativo finale dell’hardware commercializzato. La prima e più significativa conseguenza è quella per la quale ora Capcom stia lavorando per ottimizzare il suo motore grafico proprio per poter essere gestito dalle specifiche tecniche di Nintendo Switch.

Ricordiamo che ad oggi la casa in questione ha annunciato soltanto Ultra Street Fighter 2 per Switch, ma ha anche confermato come i tempi necessari per un porting siano notevolmente più rapidi che su Wii U e 3DS, alludendo per altro al possibile arrivo di un episodio di Monster Hunter sulla nuova ammiraglia di casa Nintendo.

19 Commenti

    • è comunque un titolo abbastanza recente; sicuramente non uscirà nel giro di un giorno all’altro, ma gia realizzare un motore apposito per futuri capitoli è un gran bel passo avanti. Se dovesse veramente uscire, io potrei essere un potenziale acquirente (sconti su pc permenttendo)

    • Bé, sí, far girare su Switch il motore grafico sarebbe un ottimo inizio anche per i giochi futuri.
      Tra l’altro non avendo un pc potente né altre console anche io sono un potenziale acquirente, non so peró a livello di mercato quante altre copie potrebbe vendere.

    • dipende da tanti fattori: per una mera conversione, a parte i non possessori di altre console o di pc, direi che nessuno lo acquisterebbe; ma se guardiamo alle possibilità di controlli alternativi (sensori di movimento), la cerchia potrebbe allargarsi un po’

    • Posto che RE7 nello specifico NON arriverà su Switch, non vedo grandi similitudini onestamente. Da un lato c’è una petizione online di utenti che chiedevano il porting, ma Capcom che dichiarò che probabilmente il Wii non riusciva nemmeno a gestire la schermata del menu iniziale del gioco. Qui c’è la casa stessa che fa una richiesta a Nintendo, accolta, e che di conseguenza inizia a indagare la possibilità di ottimizzare (verso il baso, ovviamente) un loro Engine importante. Il motore è stato un investimento importante, come fu il MT Framework fino a ieri. Penso verrà utilizzato per diversi sviluppi, anche al di fuori della serie RE. Scalabile, se riusciranno ad ottimizzarne una versione “a consumo ridotto”, penso potrebbe diventare un vantaggio per Capcom stessa, aprendole la strada per lo sviluppo su Switch senza la problematica di dover adattare ogni volta gli asset.

    • Senza dubbio, d’altronde è una software house, non un ente di beneficenza :p
      Io son convnto che RE non arriverà, nè il 7 nè altro. Hanno annunciato per dire il portng PS4/One del primo Revelation, e Switch non c’è. E senza dubbio, essendo un titolo 3ds uprezzato in HD, su Switch sarebbe girato benissimo. Come il 2, versione Vita. Anzi, su schermo 720p sarebbe persino sembrato più bello di altre versioni. Evidentemente è una scelta commerciale di target. Ma essere in grado di portare il motore principale di Capcom da qui in avanti (come fu il MT Framework ai tempi) sarebbe importante perchè credo lo useranno anche per altri progetti. Magari pure per il futuro MH5 (non necessariamente solo per Switch, a quel punto, magari). Vedremo 🙂

  1. Anche su everyeye hanno riportato la notizia, ma avete omesso, o forse lo hanno aggiunto loro (impossibile dirlo senza avere la notizia originale) un passaggio (quello del secondo paragrafo):

    Tramite le pagine di GamesIndustry Japan, Masaru Ijuin di Capcom ha rivelato che la società ha intenzione di ottimizzare il RE Engine (il motore alla base di Resident Evil VII Biohazard) per Nintendo Switch.

    Il RE Engine verrà quindi modificato e aggiornato per funzionare su una piattaforma con un quantitativo di RAM inferiore rispetto alle piattaforme della concorrenza, inoltre il motore dovrà essere ottimizzato per non creare problemi in modalità Dock e Portatile. Ijuin si è detto comunque fiducioso in merito, sebbene il lavoro potrebbe in realtà essere più lungo del previsto, proprio a causa della volontà del publisher di creare un engine stabile in ogni sua parte.

    • Più che parte mancante è un’interpretazione diversa, dal vostro articolo si percepisce una situazioen positiva, quello di everyeye è molto più pessimistico, comunque il pezzo incriminato (su everyeye): “Ijuin si è detto comunque fiducioso in merito, sebbene il lavoro potrebbe in realtà essere più lungo del previsto”.

      Quasi a dire che non sono proprio tutte rose e fiori.

    • Che per portare un motore grafico su un nuovo hardware serva del lavoro mi sembra scontato. Dall’articolo originale:

      “In order to port it, it is necessary to make the engine capable of corresponding to two different performance modes: docked and portable. Therefore, it is not an easy task, but they would like to put in the effort to achieve it”

      Non vedo scritto da alcuna parte che “il lavoro potrebbe in realtà essere più lungo del previsto”, ma che bilanciare le performance delle due modalità (portatile e dock) non è banale, ovviamente.

      In ogni caso, se non sei convinto della nostra “interpretazione” puoi sempre leggere la fonte originale, che abbiamo riportato, come facciamo sempre.

    • Da vari siti:
      “Ovviamente il RE Engine è stato pensato e creato per hardware più performanti rispetto a Switch tuttavia con la giusta ottimizzazione il motore grafico di casa Capcom girerà senza problemi anche sulla console ibrida della casa di Kyoto e garantirà buone prestazioni sia in ambito portatile che in modalità dock.
      Al termine dell’ottimizzazione, Capcom potrebbe quindi anche pensare di rilasciare una versione di Resident Evil 7 destinata proprio a Nintendo Switch.”

      “Lo sviluppatore nipponico sta “tentando di ottimizzare” il motore grafico perché “operi in uno stato di bassa potenza” e quindi di adattarsi alla duplice natura della console di Nintendo, “docked e portatile”.
      “Non è un compito facile, ma vorremmo metterci tutto il nostro impegno per farcela”, queste le parole riportate in una traduzione di NintendoEverything.
      Considerando il successo di Resident Evil 7, non ci sorprende che Capcom voglia farsi avanti anche su Nintendo Switch, magari proprio su ‘pressione’ della Grande N. Un matrimonio che sembra proprio s’abbia da fare.”

      ” Di recente, Masaru Mitsuyoshi di Nintendo ha avuto un incontro con Masaru Ijuin di Capcom, durante il quale sono state discusse eventuali strategie di collaborazione tra le due compagnie, considerando l’hardware di Switch e le possibilità di sfruttamento da parte di Capcom.
      Il publisher vuole portare i suoi titoli maggiori su Switch e tra questi ci sarebbe anche Resident Evil 7, considerando anche che le capacità dell’hardware nVidia all’interno della console possono essere sfruttate a dovere”

      Dipende tutto DOVE lo leggi e COME lo leggi.

    • Ora passiamo anche a “suggerire” la linea editoriale, l’enfasi con cui si riportano le notizie?

      @sethgecko non è piacevole venire continuamente “bacchettati”, non abbiamo bisogno né sentiamo l’esigenza che i nostri contenuti passino al tuo vaglio.
      Detto con le buone: sei pregato di non continuare a lasciare commenti del genere.

    • In ogni caso la fonte originale è sempre stata presente in calce all’articolo di Switch Italia (anche per future considerazioni).

    • @Costantino: la tua coda di paglia è più grossa di quella di un pavone, se uno legge una notizia su due siti diversi, e quello che ne apprende sono due sensazioni quasi opposte, non è lecito chiedere chiarimenti?

      Se non vuoi che nessuno abbia l’ardore, l’indolenza o la superbia, di osare di mettere in dubbio le tue sacre scritture, togli i commenti alle notizie, oppure, dite chiaramente che il vostro verbo non può essere messo in discussione, mai, pena il ban immediato, sii onesto almeno e abbi il coraggio di dirlo chiaramente e di emtterlo nelle linee guida del forum.

      Ma dato che, non ho scritto nulla di male, non ho offeso nessuno, nè credo di aver violato nessuna linea guida, continuerò senza problemi così, sempre che ovviamente, dato che il sito è vostro, potete sempre passare a censurare quello che scrivono gli utenti, ma non credo che farete una bella figura 😉

      La cosa bella, se tu ti fosdsi fermato 2 minuti a cercare di capire quello che ho scritto (ma evidentemente preferisci fare figuracce), è che non incolpo nessuno, riporto l’articolo altrui, e non dò nessun giusdizio, dico solo che la stessa notizia ha avuto 2 interpretazioni diverse, una ottimistica l’altra quasi pessimistica, e ribadisco, non ho mai detto che una delle 2 è sbagliata, nè che hanno fatto bene loro e male voi, di conseguenza, non ho criticato nessuno ne suggerito nessuna linea editoriale.
      Ma sarò buono e ti darò un consiglio, ti converebbe darci un taglio e accettare tutti i consigli e le idee anche quando sono diverse dalle tue, non ci stai facendo una bella figura 😉

    • Hai scritto che non c’era la fonte originale, e invece è sempre stata presente. L’appunto era l’incipit della solita polemica sterile per cui sei conosciuto. Un po’ come quando sbandieri il prezzo dello Shield e scappi appena ti si fa notare che non conteneva il controller.