Rivelata la causa dei problemi al Joy-Con sinistro di Nintendo Switch

La notizia arriva direttamente da Nintendo of America. Smentita l'ipotesi di un problema hardware.

Attraverso le pagine di Kotaku, Nintendo of America fa sapere che i problemi di sincronizzazione che affliggono alcuni lotti di Joy-Con sinistri sono dovuti ad un difetto di fabbrica.

Viene archiviata dunque la possibilità che potesse trattarsi di un problema di progettazione hardware. Grazie ad un’intervento sulla catena di produzione il problema verrà quindi arginato. Per chiunque si dovesse trovare in possesso di un Joy-Con difettoso, Nintendo assicura che potrà rivolgersi al servizio di assistenza che provvederà a restituire l’unità riparata nel giro di una settimana.

59 Commenti

    • Non so. Chi lo diceva? Di sicuro non questa testata che nella sua precedente incarnazione è stata tra le prime a segnalate che la stampa americana aveva riscontrato problemi. Come si evince dai risultati delle analisi dei serial number e dalle statistiche emerse, nonché dall’intervento di riparazione e sostituzione in atto in US, è un problema legato ad alcune partite difettose. Fosse un problema di progettazione non era legato alla produzione di solo alcune partite. Tra i vari forum che seguo il numero di afflitti è percentualmente basso. Se ne deduce che il problema c’è, non è congenito ma circoscritto.
      D’altronde ho provato di persona 18 coppie di Joycon e nessuno era difettoso. Sarà fortuna, o più probabilmente le partite europee sono per fortuna di tutti noi meno coinvolte nel giro di partite difettose.

    • Chi ha mai detto, qui, che fosse “fake news”? Al massimo si è discusso di quanto fosse ampio il problema, e su questo tuttora non ci sono numeri. La stra-grande maggioranza di chi ha acquistato Switch non pare abbia avuto o sperimentato il problema quindi non pare essere una cosa di larga scala.

  1. Non so come funzioni la produzione..se le console vengano prodotte un po per regione o tutte insieme e poi vengono inviate, ma sembra che i riscontri con i difetti maggiori provengano dall’America. O quantomeno non ho letto così tanti report dal territorio italoano-europeo

  2. Per esempio nel subreddit NintendoSwitch, oltre alle esagerate lamentele di alcuni utenti circa l’hardware della console, ci sono altrettanti utenti che negano, anche con fare reazionario, l’esistenza del problema. Su questa testata non mi risulta vi sia stata una negazione ufficiale del problema 🙂

    • In qualsiasi altro sito non saresti durato un minuto e non ti saresti potuto permettere neanche questo tipo di replica.

      Se ti sta bene così va bene, se non ti sta bene te ne vai oppure verrai allontanato una volta per tutte.

    • Trova una motivazione giusta però, perchè non credo basti scrivere commenti controcorrente eh…..altrimenti dovevate creare un numero chiuso

    • Qua si sta esagerando. C è un clima di intolleranza poco piacevole e non c è motivo di mancare di rispetto ad un altra persona.

    • Il rispetto manca quando si viene continuamente punzecchiati e sbeffeggiati.

      Non ha alcun senso che persone che scrivono cose del genere continuino a dare fastidio: Sssshhhh Mirko Scatà non dire certe cose : Nintendo è magia , non sbaglia , non fa errori di progettazione la colpa è degli operai puzzoni palesemente pro Sony che hanno boicottato i joycon…

      Del personaggio di cui sopra, uno dei tanti commenti pubblicati sulla nostra pagina Facebook.

      Comportamenti del genere non sono più tollerati, a chiunque non stia bene è liberissimo di andare altrove.

    • Ma tu stai contestando l’utente che scrive qui su questo sito o un liberissimo cittadino che scrive su una pagina facebook?
      No perchè a questo punto volete anche gestire cosa diciamo sui social network?
      Ma stiamo scherzando?
      Io non ho insultato mai nessuno, tu mi hai appena mandato al diavolo…..non lo cancelli il tuo messaggio?

    • Liberissimo cittadino di Facebook: se vieni sulla mia pagina a scrivere le tue castronerie sono liberissimo di contestarlo. Se non riesci a capirlo ti consiglio un buon corso di recupero.

      Ancora qui stai? Pussa via

  3. Secondo me è un profilo fake. Un admin esperto non si sarebbe laciato trasportare da motivazioni personali ma avrebbe riguardito senza offendere. Anche bannando l’utente per un certo periodo. Naturalmente in caso di situazioni di particolare gravità.

    • Se quello che asserisci te, caro Luninux, fosse vero, ci troveremmo in una situazione dalla gravità assoluta. Io mi auguro che non sia così.
      In altre parole stai dicendo che c’è un utente che si sta spacciando per admin allo scopo di creare scompiglio. In tal caso mi aspetto che i veri admin si adoperino per risolvere questa situazione, anche perché rischia di diventare intollerabile.

      Ps: ho notato che molti utenti qui tendono a dire la propria senza però affermare a chi si riferiscono. Questo è legittimo ma crea confusione. Io per esempio non ci sto più capendo nulla. Tu, per esempio, a chi ti riferisci?

  4. Non è un profilo fake, ero io a scrivere ma ero loggiato con un altro altro account.

    In oltre dieci anni di attività ho sempre mantenuto una linea diplomatica, fallendo. La situazione con rissomarco non è iniziata nelle scorse settimane.

    Un admin esperto, luminux, non avrebbe permesso che si fosse arrivati a questo è avrebbe bannato rissomarco molto anni fa.

    Ora che sperimenti pure il suo concetto di “libertà di espressione” su altri lidi, vediamo se riesce a lasciare il secondo commento.

  5. APPELLO A TUTTA LA COMUNITÀ DI SWITCHITALIA

    Carissimi, ma è possibile che questo sito (che è appena nato) sia luogo d’incontro per sfogare le proprie frustrazioni? Non è possibile che argomenti come vendite, hardware, prestazioni e simili debbano diventare tabù.
    A mio avviso, questo atteggiamento pregno d’accidia rischia di ledere il sereno clima che ci si aspetta da una testata che tratta di videogiuochi.
    I videogiuochi servono per divertire, rendere spensierati, rilassare, emozionare e infine unire. Se questo sito deve essere una piazza di ritrovo per battibecchi tra admin e utenti, tanto vale che io (come presumo anche altri) voliamo su altri lidi. È sconcertante.
    È così difficile mettere una pietra sopra a eventuali incomprensioni e andare avanti?
    Torniamo al cuore di questo sito: console e videogiuochi. Se volete un posto di ritrovo per litigare e provocare, create una pagina apposita.
    Dico tutto ciò senza prendere le parti di nessuno se non quelle dell’utente medio che, di fronte a queste dinamiche, rimane basito. Non ha senso portare avanti una battaglia inutile di cui non importa a nessuno. Ho letto ora che sono 10 anni che certe dinamiche vanno avanti. Siamo al limite della patologia e lo dico da inesperto. Suvvia, state sereni: stiamo parlando di giocattoli.

    Grazie a chiunque voglia accogliere questo (disperato) appello.

    • Chi inizia a seguire il sito solo ora penserà che AdmiN (o Alessandro Costantino) sia stato un pelo duro con rissomarco in quanto ha visto solo una goccia… chi invece segue i discorsi dal tempo di wiitalia sa bene che questa è stata solo la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Rissomarco sin dai tempi del wii (passando poi per wii u e approdando ora su Switch) si è sempre attaccato a tutto pur di lamentarsi di Nintendo (elogiando invece la santissima Sony)… se fai una cosa del genere su un sito chiamato wiitalia oppure switchitalia (ovvero un sito dichiaratamente monomarca) è evidente che lo fai per far polemica e accendere fuochi… E’ come per un tifoso della Juve andare sulla curva del Torino durante il derby a mettersi a lanciare insulti al Torino.
      E’ indubbiamente brutto vedere questa guerra tra un amministratore del sito e un utente…. ma è anche brutto vedere un utente che con le sue provocazioni allontana altri utenti come è successo in passato.

    • Concordo, caro Dream.
      Io non sto puntando il dito contro qualcuno di specifico. Mi sto limitando ad esprimere quello che secondo me può essere uno stato d’animo negativo dovuto al frequentare un sito in cui l’unica interazione possibile tra utenti pare essere quella peggiore. Scherno, insulti velati, rabbia repressa, ban e quant’altro. Tutto ciò non ha semplicemente senso, per nessuna delle parti. Non credo sia piacevole veder eliminati i propri commenti, così come non può risultare piacevole sentirsi attaccati in quanto admin del sito sotto ogni news.
      Io continuo a non capire le ragioni di una battaglia lunga dieci anni, mi limito ad invitare tutte le parti a riprendere contatto con la realtà: stiamo parlando di videogiuochi. Come si usa dire: per combinare un guaio servono due persone. Non ci sono santi e malfattori in senso stretto, però adesso conviene che tutti ammettano le proprie colpe o mancanze e che si cambi direzione. Per favore…

    • Che sia una “pace” reale però, non una fredda tregua temporanea pronta a sciogliersi alla prima occasione utile per fare flame.

  6. Ero registrato al sito Wiitalia e, pur non conoscendo TUTTE le dinamiche ho un’idea abbastanza precisa di quale fosse la situazione da un po’ di tempo a questa parte.
    C’é una bella differenza tra “libertá di espressione” e “continue punzecchiature, mezzi flame, prese in giro e attacchi personali verso i moderatori”. Su Wiitalia specialmente era un continuo, qua stavamo andando verso la stessa direzione. E non mi sembra nemmeno un discorso di censura, i dubbi legittimi sono stati espressi anche da altri in modo civile ed hanno ricevuto risposte altrettanto civili, ma se OGNI SINGOLO commento deve essere fonte di astio… bé, il ban é uno strumento. Abusarne é sbagliato, ma utilizzarlo puó essere giusto.
    Io, personalmente, non ne potevo piú.

    • D’accordo con Cattivone e con l’admin.
      Pure io ero anche su WiiItalia e sono stato, spesso molto critico, alcune volte avendo atteggiamenti non del tutto corretti con un mod ma quando ho capito che non riuscivo ad essere obiettivo e scadevo nella provocazione gratuita, ho preferito sparire, prima di esagerare.
      Per poi, tornare qui, con un altra “attitude” e un altro nick (anche se alcuni hanno gia capito chi io sia).
      Come ho gia detto, la critica ci stà: non siamo una setta e pure Nintendo, bischerate ne fa.
      Se ne può parlare e discutere, anche andare un pò oltre ma è ben diverso dall’attacco continuo solo per il gusto di provocare e Rissomarco, gia’ su WiiItalia, mi è sempre saltato all’occhio per questo suo atteggiamento eccessivo.

    • Caro PornoPuffo, confesso che non sempre comprendo il contenuto dei tuoi commenti, ma sicuramente è una mancanza mia.
      Tu sei un’ex utente dedito al flame il quale però avrebbe trovato una via di redenzione, ho capito bene?
      Se ho capito bene, ma ti invito a farmi notare il contrario qual’ora fosse opportuno, allora tu puoi essere da esempio un po’ per tutti in questo sito: admin e utenti.
      Ti va di spiegarci come mai prima eri più “aggressivo”? Quali ragioni ti spingevano ad avere questa condotta? Ma sopratutto: come hai fatto a migliorare questo aggiamento?

      Sono convinto che la tua testimonianza potrebbe fare da esempio un po’ a tutti noi.

      Grazie mille.

      Ps: se ho frainteso allora fingi che questo messaggio non sia rivolto a te 🙂

    • Niente di che.
      Mi sono sentito deluso da WiiU, specialmente i primi tempi e ho iniziato a comportarmi da hater, forse non a livelli elevatissimi, ma che non rispecchiavano il mio modo di rapportarmi ne verso Nintendo ne verso i giochi in generale.
      A volte mi sono comportato un pò come RissoMarco o Seth_Gecko, forse di meno, non penso di più e sono stato spesso sarcastico verso un mod, spesso provocandolo.
      Un pò la tipica sindrome da amante tradito per capirsi, finchè non ho realizzato pienamente che il mio comportamento non era adatto a stare in una community perchè non riuscivo a rapportarmici in modo positivo.
      A quel punto, o continui e ti fai cacciare o ti prendi una pausa e aspetti che ti passi.
      Quando sono rientrato, appunto con Switch e su questo sito, avevo un altro stato d’animo, più rilassato e poca voglia di stare a litigare o attaccare inutilmente.
      Sono sempre, comunque, una persona abbastanza critica e sarcastica, ma cerco di avere equilibrio nelle mie critiche e cerco di fare in modo che siano costruttive invece di criticare per provocare reazioni negative.

    • Grazie per aver condiviso con noialtri la tua esperienza. Sono certo che questo tuo gesto farà piacere a molti.

      Non credo che il sarcasmo sia un problema, perlomeno spero non sia così. Siamo umani e in quanto tali soggetti ad una serie variegata di sfumature caratteriali. Il sarcasmo non può quindi esserti criticato, anzi. L’altra sera, sempre in relazione ai grossi problemi che affliggono alcune unità di Switch mi è venuto in mente un nome per tale console: Nintendo Glitch! 😀
      È, come puoi notare, una simpatica battuta e, aspetto centrale, non offende nessuno (spero). Un po’ di sarcasmo per colorare le giornate non dovrebbe far male a nessuno, altrimenti è insulto e non sarcasmo, semplice.

      Tornando al resto del tuo contributo: non sei il primo che fa i nomi di rissomarco e seth. Se sto capendo bene sono loro gli admin più “totalitari” che portano a frizioni con alcuni utenti?

  7. Sono anni che la faida va avanti…
    Anni fa fu bannato un troll, dopodichè molti vecchi utenti amici di questo troll se la legarono al dico e abbandonarono il forum per protesta salvo tornare ogni tanto a postare in Home Page.
    Siccome hanno ancora il dente avvelenato, di 10 commenti che fanno, 9 sono di lamentela verso Nintendo o verso il sito…

    • Stai dicendo, carissimo pinkfloyd, che si tratta di un gruppo specificatamente organizzato per danneggiare il clima della pagina? Allucinante, spero che gli admin agiscano immediatamente e che allontanino quella persona che, secondo luminux, si starebbe spacciando per uno di loro.

    • Imamiah stai facendo un po’ di confusione. L admin era alessandro costantino con un altro account.
      A luminox è venuto il dubbio che fosse un account fake perchè era difficile da credere che un admin potesse reagire in quel modo.
      Anch io per un istante ho pensato che fosse una finta litigata per fare un po’ di visite talmente la cosa mi sembrava assurda…a volte viaggiamo con la fantasia.

  8. Anche io sono admin di un sito e conosco molto bene questi personaggi.
    Fare i troll è per loro fonte di divertimento.
    Se provi a toccarli si appellano a fantomaticHe libertà negate.
    Peccato che quando si scrive su un sito di proprietà di altre persone non ci sono solo diritti ma ci sono anche DOVERI da rispettare.
    Tipo evitare di fare il troll o alimentare flame solo per il gusto di fare casino….

  9. Chiedo scusa se mi intrometto nell’argomento, anche io ero iscritta su Wiitalia e mi sono iscritta qui con un buco diverso per una sorta di discontinuità.
    Ricordo bene le discussioni con rissomarco e altri dove secondo me si esagerò da ambo le parti.
    Una cosa però non trovo giusta se posso permettermi: da quello che ho intuito il van ha motivazioni più passate che attuali. Voglio dire: col nuovo sito non si dovrebbe ripartire da 0? Ci sono state situazioni paragonabili a quelle?
    Chiedo eh, tutto qui: anche perchè trovo sia utile discutere di aspetti positivi ma anche negativi se saltano fuori

    • “Voglio dire: col nuovo sito non si dovrebbe ripartire da 0?”

      È una buona occasione. Ma se non la si coglie, continuando sulla stessa strada che si è soliti percorrere, non si può fare a meno che non considerare eventi passati. Ed è stato questo il caso

    • Mah secondo me no perchè sono andata a rileggere qualche suo commento in home e siamo lontani anni luce dai livelli di allora.
      Alla fine sono opinioni: boh io la vedo così, avrei al limite allontanato temporaneamente l’utente. Comunque sia non dev’essere bello vedersi cancellati i messaggi.
      Fine dell’intrusione sarò masochista ma spero di rivedere i suoi messaggi anche perchè vedere solo commenti entusiastici boh……

    • Sono d’accordo con Serph: si sarebbe potuto ripartire da zero ma se ci si incammina, di nuovo, sulla stessa strada del passato, anche senza raggiungerne da subito i livelli, non si possono non riconsiderare tutti i pregressi.

    • Beh, Selvaggia, io spero di vedere i tuoi di messaggi 🙂
      Vedere sempre i commenti dei soliti non è il massimo, un pò di entusiasmo di altri utenti a volte non guasta

    • No, il ban riguarda esclusivamente l’attività su SwitchItalia. Che gli utenti in questione si comportassero identicamente su Wiitalia è un altro discorso. Su questo sito si sono comunque distinti per commenti pretestuosi e polemici giusto per fare polemica, sapendo che qualcuno avrebbe risposto, dando così vita a discussioni infinite sul nulla; non c’entra alcunché la libertà di espressione. Seth_Gecko, ad esempio, continuava a ripetere un’informazione falsa (lo ha fatto almeno 4-5 volte su questo sito) per alimentare la sua polemica, salvo sparendo nel nulla ogni qualvolta si faceva notare che era una cosa falsa.

  10. Finchè sarò attivo, e spero che non venga cancellato questo post, vorrei spiegarvi come in realtà stanno le cose.

    Vi posso giurare, che non ho mai avuto a che fare con RissoMarco, non l’ho mai conosciuto, ne personalmente, nè via chat o facebook (gli ho amndato solo 1 messaggio che tra l’altro non ho mai avuto risposta)
    Non ho mai fatto parte di gruppi o altri siti pro playstation, e anzi posso dire che la sony mi sta sulle oo.
    A richiesta e per farvi capire che non ho nulla da nascondere, posso fornirvi la mia identità, pagina facebook e i nick che uso su internet (sono 2) e su tutti i forum che frequento, che sono tanti, da tanti anni, ma solo su questo ho avuto dei problemi, dato che ad esempio su altri lidi, ho all’attivo migliaia di reply e anni di militanza, e a parte Wiityalia e questo, a quanto ne so, sono gli unici siti in cui io e Risso siamo iscritti contemporaneamente.
    Non ho mai cercato di boicottare in nessun modo wiitalia o switchitalia, ma solo cercare di informare e dare una voce alternativa al, passatemi il termine, buonismo dei redattori, per quello ho sempre evitato di dire le cose buone, dato che essere il 100esino che dice che Zelda è un capolavoro sarebbe inutile, mentre invece essere il 1° che dice (ad esempio) occhio che lo schermo si graffia, mi sembrava più giusto e utile.

    Posso anche assicurarvi, che mi è stato detto da un altro utente, di cui non faccio il nome e che se lo vorrà sarà lui a palesarsi, che gli amministratori (o solo 1, quello non lo so) hanno esacerbato apposta gli animi facendo in modo da avere un pretesto per fare scattare i ban, le parole erano tipo: “vai tranquillo che su switchitalia non avranno vita facile”, ovviamente non ho più le prove di quanto dico perchè dopo il ban non ho più l’accesso ai PM, quindi potete credermi oppure no, scelta vostra.

    Detto che, tutte queste situazioni si potevano sistemare parlando e con calma, ma che gli amministratori, come detto sopra, hanno optato per offese ed intransigenza sin da subito e con censure ad hoc.
    Un esempio, quando mi sono sbagliato sullo schermo dello shield K1, mi sono scusato per l’errore, e quando ho spiegato che invece parlavo dello shield tv (senza schermo ma col pad) e che il nuovo tablet shield aveva uno schermo ultra Hd da 10 pollici e quindi grazie che costava di più, e lo dicevo in modo tranquillo, è stato tutto cancellato.
    Per non parlare che un moderatore ti bannava e l’altro prendeva in giro dicendo che non rispondevo, e quando l’ho fatto con un altro account, la risposta è stata cancellata.

    Sarò un rompiballe, sì, lo ammetto, ma posso dirvi col cuore in mano, che il mio unico intento è quello di informare e di andare a complemento di quello che qui viene pubblicato, perchè reputo che sia giusto che si sentano entrambe le campane e che non sia giusto far passare sempre tutto per bello, quando invece qualche ombra c’è, non c’è nessun altro intento, per quello, se potete dire che anche voi moderatori siete in buona fede (e se è vero quello che mi ha detto l’utente X so per certo che almeno 1 non lo è), lasciatemi almeno il tempo di spiegare e di rispondere alle eventuali domande che questa reply genererà, poi fate come vi pare e ribannatemi pure, però non si può fare un processo senza sentiee l’imputato.

    • Siamo sinceri: la storia delle “due campane” è il classico pretesto per fare polemica pretestuosa e giustificarsi quando si viene ripresi. Wiitalia prima e Switchitalia ora non ha MAI censurato commenti “contro-corrente”. Ripeto: MAI. Tutte le opinioni sono benvenute, e sempre lo saranno. Non sono benvenuti, invece, i toni stizziti e irritanti che spesso si sono avuti: ad esempio, millantando che nascondevamo le notizie, che le riportavamo in maniera parziale, o attaccando gli altri utenti sulla persona e non sugli argomenti.

      Cerchiamo di non dare importanza a cose che non lo hanno: questo non è un processo e, onestamente, l’opinione polemica di persone che scrivono appositamente per creare scompiglio non interessa ad alcuno. La cosa divertente è che, ora, questi utenti cercano di dare la colpa all’amministrazione se sono stati bannati, scrivendo altre cose non vere, quando invece il merito è unicamente loro. Buon viaggio.

  11. Avviso a tutti gli utenti. I commenti alle News non sono una chat. Le questioni di messaggi privati sono gestibili tramite PM. I commenti alle News devono essere incentrati sulle News.  Non sono tollerati commenti su altri utenti per i loro comportamenti passati o presenti né su interventi di amministrazione.  Questo vale per entrambi i lati, per cui niente processi agli utenti del vecchio o del nuovo sito né ai moderatori. Inutile dire l’ovvio: i profili fake sono contro il regolamento e pertanto verranno bannati e, se reiterati, porteranno al ban dell”Ip. Il sito inoltre non è tribuna pubblica e se qualcuno ha la necessità di esprimere un suo punto di vista tramite una sua linea editoriale o vuole portare avanti un suo messaggio personale, internet offre la possibilità a ciascuno di farlo, tramite un suo proprio blog o sito. Registrate un dominio, sostenete i costi di hosting, riempite di vostri contenuti il vostro portale e, se molte persone si troveranno in linea con il vostro pensiero e condivideranno le vostre opinioni, vi seguiranno altrove. Anche a discapito del nostro sito.  Grazie per la collaborazione. L’amministrazione si muoverà in conseguenza di queste linee editoriali ribadite (in via eccezionale) in questo intervento.