Nintendo Switch: il costo stimato di produzione è 257 dollari

Alti costi di produzione per l'ultimo prodotto tecnologico di Nintendo

Dal Giappone arriva una stima di costi di produzione per Nintendo Switch: stando agli analisti di Fomalhault, riportati dal Wall Street Journal nella figura dell’esperto Takashi Mochizuki, una singola unità costerebbe a Nintendo ben 257$, cifra che se confermata darebbe alla casa di Kyoto una marginalità piuttosto bassa per la vendita di ciascun pezzo (considerando come il prezzo al pubblico includa anche il margine del rivenditore).

La stessa firma dice di aspettarsi 30 milioni di unità vendute entro la fine del 2018, ritmo di vendita che (se confermato) andrebbe ovviamente a offuscare non soltanto il Wii U, ma anche il GameCube, in termini di confronti tra home console made in Kyoto.

11 Commenti

  1. Stima di vendita “bassina”! Speriamo che a conti fatti venda di più. La console è di per sé qualcosa di discretamente buono, con i giusti giuochi può vendere qualcosina in più.
    Sarebbe interessante poter sapere il costo specifico delle componenti della console.

    • Sottolineo che, nonostante Nintendo si ostini ad affermare il contrario, considero Switch una portatile a tutti gli effetti.

    • Come mai la consideri portatile se, Nintendo stessa, dice che è home console che puoi portare in giro come portatile e non il contrario?

    • beh,è sia home che portatile, secondo me. in maniera chiara (non avrebbero alzato specifiche e accessoristica, e conseguentemente prezzo, così tanto se non avessero voluto proporla anche come home). Quel ritmo di vendita comunque sarebbe in linea anche col 3DS, per quello dico che non sono affatto bassine le stime (infatti per me sono troppo alte: le rivedrei dopo il primo natale per capire l’effettivo ritmo di vendita)

    • beh,è sia home che portatile, secondo me. in maniera chiara (non avrebbero alzato specifiche e accessoristica, e conseguentemente prezzo, così tanto se non avessero voluto proporla anche come home). Quel ritmo di vendita comunque sarebbe in linea anche col 3DS, per quello dico che non sono affatto bassine le stime (infatti per me sono troppo alte: le rivedrei dopo il primo natale per capire l’effettivo ritmo di vendita)

    • Sono comunque numeri di successo per una home Nintendo (LTD del Wii U 13 milioni, del GC 25 milioni, dell’N64 sui 35 milioni), e in linea con il 3DS (che è un portatile, a oltre 65 milioni LtD, toccherà i 70 forse)

    • Si si, sono solo stime. E mi son per ora rifiutato di pubblicare le ultime uscite, che parlano (già) di potenziale superiore al Wii…secondo me sparate per aria. Per i costi di produzione, vedendo come sono state positive le parole degli svilppatori giapponesi su Famitsu proprio in rapporto al prezzo al pubblico in riferimento alle potenzialità della console, direi che probabilmente sono non così lontane dalla verità (che non sappiamo)