ARMS: confermati tutti i sistemi di controllo

Scopriamo anche nuovi artwork di Min Min e Mechanica

Come possiamo vedere dall’immagine riportata in apertura di news, ARMS conferma i suoi diversi sistemi di controllo. Accanto al già dimostrato controllo “free hand”, con i due JoyCon separatamente in ciascuna mano, sarà infatti possibile interagire con il nuovo titolo di lotta first party Nintendo in moltissime modalità differenti.

Come ci si potrebbe aspettare da una produzione interna, infatti, non sembra esserci alcun limite di implementazione: ARMS sarà giocabile in modalità portatile, con il Controller Pro, con il JoyCon singolo o con le due periferiche unite al supporto grip centrale.

In aggiunta, vi proponiamo due affascinati nuovi artwork di Min Min e di Mechanica, due delle lottatrici disponibili nel titolo in questione che, lo ricordiamo, arriverà in esclusiva per Switch a metà giugno prossimo.

 

2 Commenti

  1. Dopo il video gameplay dell’ultimo direct mi ha convinto sempre più che questo gioco ha due facce importanti e che è un brand dal potenziale gigantesco. ARMS ha tanto un anima fortemente competitiva quanto per il semplice divertimento con gli amici. Quello puramente competitivo con l’uso dei controlli tradizionali o del pad pro,grazie agli attacchi elementali,ai movimenti dei pg e della differenza sostanziale che sembra esserci per ogni paia di guantoni porta ogni match ad una profondità tattica non indifferente. Schivare,parare,attaccare col giusto tempismo sembra essere fondamentale per un match al cardiopalma. Dall’altra,la faccia più disimpegnata ,dettata prevalentemente dai sensori di movimento dei joycon che rendono l’esperienza ugualmente appagante ma più adatta al divertimento più puro,il che farà certamente piacere ad un certa fetta di utenza. Insomma ARMS per me ha tutte le carte in regola per diventare un brand molto forte nella softeca Nintendo!