Super Bomberman R: il nuovo aggiornamento sacrifica la risoluzione in favore del frame rate

Adiòs 1080p, benvenuti 60fps!

C’è voluto sicuramente un po’ di tempo per ingranare, ma Super Bomberman R si sta rivelando un gioco sempre più appetibile (e appetitoso!). Da titolo di lancio funzionale ma poco rifinito qual era, gli sviluppatori stanno pian piano limando quei difetti che molti giocatori avevano riscontrato (noi in primis). Qualche giorno fa è stata rilasciata una patch gratuita che è andata ad arricchire i contenuti disponibili e a correggere un po’ di cose qua e là.

Fra gli aggiustamenti accolti con maggior tripudio vi è stata la promessa di migliorare il frame rate in tutte le modalità di gioco. Ed effettivamente ciò è avvenuto, ma con un contraccolpo di una rilevanza soggettiva. La testata Digital Foundry ha infatti testato come suo solito le performance della nuova versione 1.3 facendo alcune interessanti scoperte. Nella modalità battaglia, il frame rate è passato da 30fps agli ottimali 60fps, anche se la risoluzione è stata declassata a 720p (a scapito dei precedenti 1080p). Per quanto riguarda la campagna in solitario, si è optato per un miglioramento meno netto del frame rate (intorno ai 40-45fps, variabili), pur mantenendo i 1080p.

Considerata la natura del gioco e della serie in toto, è sensato pensare che una partita fluida senza lag negli input sia da preferire ad una grafica super-dettagliata. Se siete amanti di statistiche e numeri vari, qui sotto potete trovare il video di analisi completo. Voi cosa ne pensate: scelta saggia oppure rivolete indietro i vostri pixel?

2 Commenti

  1. boh…non mi sembra sto gran gioco dalla grafica super tirata per non supportare i 1080p e 60 fps
    O è stato sviluppato male o ho paura che questa switch abbia vita breve… spero di no… Sono possessore di wiiu e switch, ma mi sembra che (zelda a parte, che comunque è per wiiu) tranne arms…non ci sia niente di nuovo e le news parlano tutte di indi, la gran parte con grafica discutibile per il 2017

    • Ricorda una semplice cosa: è tutta questione di ottimizzazione. Se gli sviluppatori non sono bravi abbastanza, anche su una PS4 Pro non si raggiunge la perfezione