Koei-Tecmo: il motore proprietario è ora compatibile con Switch

Night of Azure 2 e Nobunaga's Ambition Taishi saranno solo i primi segni di un supporto maggiore?

Tempo di bilanci e prospettive per le case di sviluppo giapponesi e questa volta è il turno di Koei-Tecmo: la casa famosa soprattutto (ma non solo, è tra le più prolifiche del Sol Levante) per la serie Mosou ha affermato di aver incluso Nintendo Switch tra le piattaforme compatibili con i loro motori di sviluppo interno. Questo significa che per i team di programmazione è molto più semplice poter sviluppare versioni Switch di titoli multipiattaforma, se non titoli dedicati, sfruttando i settaggi di base progettati per questo specifico scopo.

Nights of Azure 2: Bride of the New Moon

Un altro passo avanti di Nintendo verso l’ottenimento del supporto terze parti giapponese, apparentemente in arrivo visto le ultime notizie provenienti dal Sol Levante, e considerando il già notevole supporto di Square-Enix. Anche se dobbiamo prendere atto di come Koei-Tecmo sia già al lavoro da tempo per supportare la console, considerando come lo sviluppo di Dragon Quest Heroes I-II sia in capo a Omega Force, come già al lancio giapponese sia stato proposto un capitolo di Romance of the Three Kingdoms e come siano stati recentemente annunciati sia Nobunaga’s Ambition Taishi e Night of Azure 2.

2 Commenti

  1. Visto il mercato giapponese, Koei Tecmo sarà per forza di cose obbligata a fare giochi PS4/Switch, perché PS4 da sola non può sostenere il suo mercato; questo vuol dire che vedremo la serie Atelier, i Musou e forse anche i giochi più di nicchia.