Fire Emblem Heroes supera i 100 milioni di dollari di fatturato

Oltre 11 milioni di download.

Che Fire Emblem Heroes fosse un’app decisamente redditizia per Nintendo lo sapevamo già, quando qualche mese fa vi avevamo riportato alcuni dati di confronto con Super Mario Run. In quell’occasione avevamo potuto constatare come il gioco dell’idraulico fosse in vantaggio per quanto riguarda il numero di download effettuati, ma altrettanto non si poteva dire per i ricavi. Il sistema di microtransazioni aveva generato introiti decisamente maggiori rispetto alla controparte, evidenziando un modello di business vincente.

Arrivano ora nuove stime dal sito Deconstructor of Fun, specializzato nell’analisi di giochi free-to-play e simili per smartphone, ma anche per altre piattaforme. Osservando i dati di Sensor Tower, scopriamo che l’app è stata scaricata da 11,7 milioni di utenti, con una distribuzione abbastanza simile tra sistemi iOS e Android. Ma il dato ancora più sconvolgente è riguarda i 114,9 milioni di dollari di fatturato, cifra incredibile per un’app rilasciata nemmeno 6 mesi fa. Facendo una semplice divisione, vuol dire che in media ogni giocatore ha investito 10$ per ottenere sfere aggiuntive e, se si considera che molti abbandonano il gioco nel giro di pochi giorni o decidono di non spendere un euro, il valore medio è ancora maggiore per chi ha effettivamente acquistato contenuti a pagamento.

Per quanto riguarda la dimensione geografica, il grafico sottostante mostra come, al 16 luglio 2017, la maggior parte delle entrate arrivi (ben poco sorprendentemente) dal Giappone, la cui fetta occupa i 2/3 del fatturato totale. Seguono gli Stati Uniti, con una porzione di circa 1/4 e il Canada col 4%, mentre l’intera Europa è inclusa in un misero 6% residuale. Questi dati confermano ancora una volta il rinnovato interesse dell’IP di Intelligent Systems in madrepatria fatto registrare negli ultimi anni.

Ora ci aspetta di sapere come Nintendo deciderà di utilizzare queste informazioni per le sue prossime app, in primis quella dedicata ad Animal Crossing, in arrivo entro la fine dell’anno. Anche se in questo caso ci sarà da considerare la differenza di target, aspetto fondamentale per il successo di un prodotto.

4 Commenti

  1. Io ci sto ancora giocando e non ci ho speso una lira :D. Qualche punto argento del mynintendo, quelli sí.
    Mi era venuto a noia per un po’, poi hanno aggiunto diverse modalitá aggiuntive che me ne hanno rinnovato un po’ l’interesse. Non é come giocare davvero un Fire emblem, ma senza ombra di dubbio é il gioco per smartphone che piú si avvicina ad un gioco vero che abbia mai sacaricato.