L’eShop che verrà: Morphies Law

Uno shooter bizzarro nel quale la vittoria è questione di massa.

Secondo appuntamento con la rubrica che punta a dare la giusta considerazione al panorama indipendente analizzando le uscite, più o meno importanti, di prossimi mesi sull’eShop di Nintendo. Ovviamente il Nindies Direct dell’altro giorno ha portato alla ribalta una quantità rilevante di titoli, molti dei quali inediti e annunciati per l’occasione. Questo discorso cade proprio a fagiolo con il protagonista di oggi, a dir poco bizzarro.

Si parla di Morphies Law, shooter multiplayer in terza persona in arrivo questo inverno in esclusiva su Switch (oltre alla versione per PC) che propone delle meccaniche di gioco davvero singolari. Innanzitutto, c’è da lodare l’impegno di Nintendo nel proporre un’offerta diversificata, impegnandosi a rimpolpare un genere che non è mai stato molto rappresentato negli ultimi anni, fatta eccezione per il fenomeno Splatoon. E sebbene sia difficile paragonare un titolo indie ad una produzione del genere, non si può comunque negare che gli sviluppatori Cosmospace abbiano pensato per bene ad un meccanismo che li allontanasse dai soliti FPS/TPS fotocopia che saturano il mercato odierno.

La particolarità sta nel fatto che colpendo un avversario, noi riusciamo a rubarne la massa, incrementando le nostre dimensioni. A seconda della zona colpita, quella determinata parte del colpo si ingrandisce, mentre quella del nemico si rimpicciolisce. Ma non solo, visto che ad ogni squadra verrà assegnato un gigante che rappresenta il punteggio cumulativo (ovvero la somma delle dimensioni dei corpi): alla fine della partita, vince il team con il colosso più mastodontico.

 

Questo cambio di corporatura permette una varietà praticamente infinita di combinazioni, con le diverse parti del corpo che si possono assemblare nelle maniere più assurde: ad esempio, potremo ritrovarci un energumeno con spalle, braccia e gambe enormi, ma una testolina microscopica. A differenza di altri esponenti del genere, la bravura non sarà indicata esclusivamente dal numero di omicidi commessi, ma sarà osservabile in tempo reale dando un’occhiata alla sua stazza. In questo modo, i giocatori più capaci saranno più facili da colpire, mentre i meno portati potranno contare sulle loro dimensioni ridotte. Come si può vedere nel trailer a fine pagina, questa diversità ha delle conseguenze anche sulla mobilità: con gambe forti è possibile saltare sui tetti dei palazzi, ma se si è piccini si può entrare in cunicoli altrimenti inaccessibili per scappare all’istante.

Da quel poco che si è visto finora, sembra anche che ad ogni parte del corpo può essere associata una diversa abilità ricaricabile, la cui potenza dipende dalla grandezza di quel determinato membro. Ad esempio, si vede nel filmato una presa con l’arto superiore che consente di scalare un muro, mentre se si ha un bacino ben sviluppato, il propulsore sul sedere permette di spiccare voli altissimi. Infine, è previsto anche il fuoco amico, grazie al quale si aggiunge anche un ulteriore elemento di strategia: visto che la somma della propria squadra non cambia, una tattica potrebbe consistere nel rimpicciolire un proprio compagno di squadra da mandare in avanscoperta. Se riesce a colpire gli avversari, rubandone la massa, può tornare alla “base” per farsi rimpicciolire nuovamente, per poi tornare di nuovo all’attacco.

 

Insomma, la creatività tipica del mondo indie c’è tutta, un character design messicaneggiante molto alla moda pure, la possibilità di personalizzazione con armi e abilità non manca… Non è per portare scalogna, ma nonostante l’assonanza del titolo con la celebre legge della sfiga cosmica, sembra che Morphies Law abbia tutte le carte in regola per tentare di diventare un fenomeno… Di massa!

Alla prossima, sempre qui, a L’eShop che verrà!

 

2 Commenti