La versione Switch di L.A. Noire costerà 10€ in più della concorrenza

49,99€ contro 39,99€ di Xbox One e PS4.

Le notizie di terze parti più blasonate che decidono di portare i loro giochi su console Nintendo sono ovviamente più che ben accette, soprattutto quando vanno a rimpinguare generi non sempre egualmente rappresentati. Quindi l’annuncio di L.A. Noire per Switch non può che essere motivo di giubilo. Se non fosse che Rockstar ha rivelato che la versione fisica Nintendo costerà 10€ in più della concorrenza (49,99€ invece di 39,99€).

Questo è solo l’ultimo esempio di quella che viene sempre più speso citata “Switch Tax”, il più volte accompagnata dalla critica a Nintendo di aver optato per una capienza delle cartucce di gioco troppo limitata – il massimo supportato è 32 GB, insufficienti in caso di un codice non compresso a dovere. E’ anche vero che la versione per Switch conterrà anche opzioni extra, come l’utilizzo dell’HD Rumble e l’implementazione dei controlli di movimento grazie ai Joy-con.

Voi cosa ne pensate? Siete interessati al gioco e disposti a spendere un po’ di più per giocarci su Switch?

5 Commenti

  1. La storia dei 32GB mi ricorda pericolosamente il limite di memoria di Wiiware (con tutto quello che ha portato). Spero ci mettano una pezza perché nel ciclo di vita della console questo limite potrebbe diventare castrante.

    Detto questo L.A. Noire non mi ha mai attirato come genere di gioco. Non ho ceduto ai 10 euro scarsi con cui è offerto spesso su PS3, non penso che cederò al prezzo intero proposto per Switch.

  2. Rockstar non porta giochi su console Nintendo dal 2009.
    Capisco che vogliano andarci cauti e vedere se i loro giochi possono vendere su Switch, ma se me li fai a un prezzo più alto poi non ti lamentare se non li vendi…
    A me il gioco interessa e non lo giocai all’epoca, ma non lo prenderò a prezzo pieno.