Wolfenstein 2: continua la campagna “politica”

La storia si confonde con l'attualità nella campagna PR del gioco Bethesda

Dopo il video che rimandava chiaramente all’oratoria del President Trump, riletta in chiave anti-nazista (“Make America Nazi-free again”), ecco arrivare un altro limpido esempio di lucida capacità promozionale da parte dell’account Twitter dedicato a Wolfenstein 2: The New Colossus. Il gioco Bethesda, infatti, fa della sua natura chiaramente anti-nazista e anti-fascista un vanto, richiamandosi ancora una volta all’attualità della politica americana.

Al link riportato come fonte della notizia, infatti, potrete trovare una piccola clip che, all’hashtag “There is only one side”, se la prende in maniera diretta con chiunque metta in scena anche solo un atteggiamento neutro nei confronti dell’ideologia alla base del Terzo Reich: “Se sei un nazista: GTFO (offesa intraducibile in italiano!)”.

Nel 2017 suona strano, ma alcuni media americani sembrano non aver gradito appieno l’approccio dichiaratamente anti-regime abbracciato da Bethesda…

6 Commenti

    • è per quello che sto ADORANDO la campagna dell’account Twitter. Niente zone d’ombra please: il regime è da condannare e basta. in un mondo distopico come quello del gioco dove i Nazisti marciano nelle strade delle città americane, l’unico lato da occupare è quello del rifiuto.