Altre voci sul Direct di gennaio

Amazon e ResetERA condividono alcune anticipazioni

Per ora sono soltanto rumor,  ma iniziano a prendere forma. Come riportato da GoNintendo, infatti, sia Amazon che il famoso forum ResetERA anticipano alcune voci piuttosto insistenti.

Da un lato, ieri Amazon.com ha messo online, addirittura con possibilità di preordine, ben 18 nuove SKU per Nintendo Switch: non se ne conoscono i dettagli, ma la precisione di alcuni dati e l’esistenza di diversi punti prezzo (59 e 99$, che potrebbero indicare versioni normali e edizioni limitate) hanno suscitato sospetti. Dopo aver suscitato curiosità e scalpore, questi prodotti misteriosi (senza titolo) sono stai rimossi in maniera molto celere e, a questo punto, altrettanto sospetta.

Dall’altro lato, alcuni utenti affidabili del famoso sito ResetERA (che ricordiamo aver preso il posto di NeoGAF come punto di riferimento per l’industria) hanno confermato come il Direct di gennaio anticipato per errore da un documento interno di EA che pianificava la promozione del gioco “FE” in arrivo anche su Switch sia effettivamente pianificato per il giorno 11 gennaio.

Che le due cose siano correlate? Ricordiamo che ad oggi Nintendo è stata molto abbottnata sulle sue uscite previste per il 2018, mentre lo scorso gennaio in occasione della presentazione di Nintendo Switch svelò tutta (e sola) la lineup della sua ammiraglia ibrida prevista per l’ormai anno passato.

Non ci resta che attendere una settimana per scoprire eventuali succosi dettagli!

9 Commenti

  1. Sono il solo a non sapere cos’è una SKU? Spiegare queste cose evita di dover abbandonare la lettura dell’articolo per cercare la definizione.

    Detto ciò:
    Una cosa passata totalmente inosservata su questo sito (di cui avevo chiesto qualcosa sul forum) riguarda la questione sull’online a pagamento. Un errore del portale Nintendo italiano rimandava la partenza ad autunno 2018, qualche giorno fa quell’errore è stato rimosso ed ora il sito riporta solo “in arrivo nel 2018”. Ma davvero a nessuno importa di questo famigerato servizio a pagamento che, tra le altre cose, dovrebbe portare la virtual console su Switch? A me fa molta gola (pur avendo il mini Nes e il mini SNES), e porterebbe un po’ di ossigeno nel parco titoli Nintendo.

    • Ciao, SKU è un articolo, termine commerciale di vendita. Per quanto riguarda il servizio online, non essendoci notizie, non abbiamo riportato nulla. Era comparso solo sul sito Nintendo Italia la dicitura “autunno 2018”, in sostituzione di quella precedente che era “autunno 2017”, mentre su tutto il resto del mondo c’era solo un generico 2018. In sostanza, per quanto sia possibile che il servizio venga lanciato in autunno 2018, è evidente che il dato sul portale italiano era un errore (dimenticanza o altro, hanno sostituito l’anno e non la dicitura). A me personalmente ad oggi preme in maniera secondaria sia il servizio online (che non mi aspetto sia granché) che la VC (preferendo le Classic console) ma ovviamente quando ci saranno news concrete le riporteremo.

    • In effetti mi son spiegato malissimo!
      La mia speranza è che venga utilizzato il direct quanto meno per darci delle date.

      Poi anch’io non mi aspetto gran che dal servizio online (ed è alle, perché va bene un online così così ma gratuito (o era almeno accettabile ai tempi della wii) ma se mi fai pagare (se pur poco) un servizio poi io mi aspetto che funzioni come si deve. Purtroppo la Nintendo è indietro di almeno 10 anni per quanto riguarda la struttura online.

      La mia speranza è che utilizzino il parental control per limitare pesantemente l’online a bambini e minorenni (leggasi: come l’online della wii) e che copino spudoratamente la concorrenza per quanto riguarda le modalità a tutti gli over 18. Quanto ci credo da 1 a 10? 3!

      La virtual console invece la vedo come una mancanza gravissima. Sia perché non si capisce il motivo di questo ritardo, sia perché, a differenza della concorrenza, la Nintendo deve la sua fama ai software, e non solo all’hardware.