Nintendo Labo: trailer dell’annuncio

12

Nintendo Labo è un nuovo modo di giocare (con Switch) dedicato ai più piccoli ma anche a tutti coloro che vogliono divertirsi a giocare e sperimentare. Il prodotto è composto da due diversi KIT di assemblagg in cartonato (Kit Variety e Kit Robot) che consentiranno a tutti di sperimentare creando diverse periferiche per la console e i suoi JoyCon, con le quali creare sempre nuove avventure e modalità di gioco e interazione.

La data di rilascio è prevista per il prossimo 27 aprile per entrambi i Kit di assemblaggio.

Ecco il comunicato stampa ufficiale:

Oggi Nintendo ha presentato Nintendo Labo, una nuova linea di esperienze interattive basate sul gioco e sulla scoperta. Insieme alla console Nintendo Switch, i kit di Nintendo Labo forniscono tutto il necessario per assemblare divertenti forme di cartone che, combinate con la tecnologia di Nintendo Switch, trasformano le idee in realtà.* Nintendo Labo sarà disponibile dal 27 aprile in tutta Europa. Su YouTube è disponibile il trailer “Un primo sguardo a Nintendo Labo”.

Con questo nuovo prodotto, Nintendo, da sempre sinonimo di innovazione nel campo
dell’intrattenimento digitale, prosegue nella sua missione di portare sorrisi sui volti delle persone. I kit di Nintendo Labo permetteranno alle menti creative di tutte le età di trasformare fogli di cartone in creazioni interattive chiamate Toy-Con, progettate per funzionare con la console Nintendo Switch e i controller Joy-Con. Da un pianoforte a una motocicletta, passando per un robot e molto altro, i Toy-Con prendono vita quando vengono combinati con Nintendo Switch.
Man mano che si assemblano i kit, sarà scoprire di più sulla tecnologia che li fa funzionare e
persino inventare nuovi modi di giocare con i vari Toy-Con.
Tra i vari Toy-Con disponibili ce n’è uno che replica un pianoforte a 13 tasti perfettamente
funzionante: una volta aggiunti una console Nintendo Switch e un Joy-Con destro, gli utenti
potranno eseguire i brani che preferiscono. La telecamera IR di movimento nel Joy-Con destro rileva quali tasti vengono premuti e riproduce le note tramite l’altoparlante della console. I musicisti in erba potranno anche sperimentare con le proprie creazioni musicali.

Chi invece ha sempre sognato di pilotare una moto potrà costruire un manubrio, inserendo un Joy-Con per lato e posizionando la console Nintendo Switch al centro. Poi, basterà premere il pulsante di accensione e dare gas ruotando la manopola destra per partire all’avventura sullo schermo di Nintendo Switch.

“Il nostro obiettivo è portare un sorriso sul volto di tutti coloro che entrano in contatto con
Nintendo. Con Nintendo Labo e Nintendo Switch, i giocatori possono scoprire nuovi modi di giocare dando libero sfogo alla propria creatività. Io personalmente spero che tanti utenti si divertiranno ad assemblare i kit insieme alle loro famiglie, con un grande sorriso sul volto.”

– Satoru Shibata, presidente di Nintendo of Europe.

Con Nintendo Labo, creare e scoprire è divertente quanto giocare. I Toy-Con presentano sfide avvincenti e un diverso grado di difficoltà, quindi ognuno di essi è un’esperienza unica. Montare i Toy-Con con amici e familiari, collaborando e condividendo le proprie esperienze, è particolarmente divertente. Una volta assemblati i Toy-Con, gli utenti più creativi potranno personalizzarli con pennarelli, adesivi e vernice: l’unico limite è l’immaginazione! Uno speciale Set di personalizzazione, che include stencil, adesivi e nastro colorato, sarà disponibile per l’acquisto dal 27 aprile.
Nintendo Labo arriverà in Europa il 27 aprile in due kit: il Kit assortito e il Kit robot. Entrambi conterranno tutto l’occorrente per portare in vita i Toy-Con, materiali per l’assemblaggio e software per Nintendo Switch inclusi.

12 Commenti

    • Parlano ufficialmente di Toy-Con. Geniale come definizione. Per altro il KIT ha una scatola che rimanda moltissimo ai giocattoli (meccano, technic eccetera) e i materiali grafici sono chiaramente ispirati al fai-da-te per bambini. Faccio giocattoli di mestiere, e il trend del DIY e dell’art&craft è MOLTO forto. Unito a un prodotto di grande attrattiva come Switch potrebbe vendere bene.
      Io? Io già voglio il kit robot…solo che poi sarà dura tenerlo lontano da mio figlio!!!

  1. Trovata davvero geniale soprattutto per i più piccoli. Il costo di produzione sarà irrisorio e permetterà a nintendo di aumentare i guadagni senza contare a quante console rotte in più ci saranno visto l’utilizzo molto fisico che alcune applicazioni prevedono e la delicatezza dei bambini. Davvero una trovata geniale sono stupefatto.

  2. A caldo l’idea è molto carina, a freddo un po’ meno. Mi spiego: l’idea di una serie di giochi di cartone con una serie di leve e fili è molto carina e mi piace, ma è l’implementazione della Switch che trovo inutile. Un po’ perché non sento la necessità di fare usare una console a mio figlio (anche se non ha ancora 4 anni). Di tastiere giocattolo più o meno professionali ce ne sono tante, cosa può imparare da un pianoforte a tredici tasti che non può imparare dalla sua tastiera-mucca? Boh, felice di essere smentito, ma se questi giochi fossero indipendenti dalla Switch mi invoglierebbero molto di più all’acquisto.

  3. Io ho pure un bimbo di 4 anni e il concetto non è giocare con una tastiera (che ha già) ma costruirsi la sua tastiera, la sua moto e poi usarli… Poi il cartone insegna a trattare le cose con cura. A me piace e sono sicuro che anche a mio figlio piacerà. Per il prezzo lo trovo in linea con i giochi in scatola ti qualità…. Poi se non piace basta lasciarlo sullo scaffale.