Nintendo Labo: intervista con gli sviluppatori (e consigli per tenere tutto in ordine!)

Curiosi di sapere di quando il capo-progetto è scoppiato in lacrime nella sua stanza di albergo?

Manca ormai davvero poco all’uscita di Nintendo Labo, la nuova esperienza che tanto ha fatto, fa e farà discutere i videogiocatori di tutto il mondo. E non solo, visto il forte appeal che potenzialmente può avere anche su chi non è abituale frequentatore di console o joystick. In attesa del 27 aprile, Nintendo sta rilasciando un’intervista ad episodi con i creatori del gioco cartonato.

CI_Labo_DeveloperInterview_Part1_Developer_01.jpg

Nella prima puntata si parla di come abbia preso forma l’idea di Labo, puntando sulla particolare relazione che si viene a creare fra i due Joy-con: indipendenti, ma al contempo consapevoli dell’interazione con il suo gemello. Oppure di quando Sakaguchi-san (Director e Software Lead di Nintendo Labo) è scoppiato in lacrime di frustrazione dopo il primissimo e fallimentare test con 100 bambini (e di come il progetto sia migliorato proprio grazie a questi ostacoli). Ma c’è anche spazio per discutere del montaggio dei Toy-con e per raccontare divertenti aneddoti e retroscena.

Per leggere l’intervista intera, cliccate su questo link.

Inoltre Nintendo ha aperto una sezione di FAQ nella quale vengono illustrate le misure di tutti i Toy-con. E per i giocatori più ordinati o con animali in casa [sei avvertito, gatto!] sono anche proposti alcuni trucchetti e consigli per tenere tutto in ordine occupando il minor spazio possibile. Se siete bravi, sarete persino in grado di contenere l’intero Kit assortito in un pratico scatolone (di cartone!).

2 Commenti