Detective Gallo: il noir punta-e-clicca tutto italiano dal 17 agosto su Switch

Comedy e mystery insieme ad un cinico detective pennuto.

Siamo sempre contenti di dare notizie su progetti indie promettenti in arrivo su Switch, ma quando questi progetti sono interamente italiani siamo doppiamente contenti (e orgogliosamente patriottici). Il 17 agosto inizieranno infatti le indagini del Detective Gallo, avventura creata dal team torinese Footprints. Lo studio è stato fondato da Francesco De Angelis (sviluppatore interfaccia e programmatore dello script) e Maurizio De Angelis (disegnatore e animatore), rispettivamente l’anima tecnica e l’anima artistica del team).

Anche il publisher è 100% made in Italy con l’etichetta di Adventure Productions, così come lo studio MixedBag che si occupato della conversione per Switch e che ha già pubblicato diversi titoli sull’eShop di Nintendo (come il metroidvania forma.8 o Wheels of Aurelia).

Detective Gallo è un’avventura grafica punta-e-clicca che unisce comedy e mystery, interamente illustrata e animata a mano, in stile cartoon e di genere noir umoristico. Protagonista è un cinico gallo investigatore che, aiutato dal suo assistente cactus, dovrà risolvere il caso più intricato della sua vita: la sparizione di cinque piante esotiche. Non c’è alcun dubbio, si tratta di omicidio plurimo vegetale.

La città non rimane sconvolta da questo tragico avvenimento, ma il multimilionario Phil Cloro è disposto a pagare una cifra esorbitante pur di venire a capo del mistero. E chi, se non il detective Gallo, può raccogliere la sfida (e il lauto anticipo del suo cliente)? Quello che potrebbe sembrare un banale incidente domestico si rivelerà un caso intricatissimo per l’investigatore più cinico e sarcastico che il suo cactus abbia mai incontrato…

 

Il gioco si presenta come un classico punta e clicca, caratterizzato da un’interfaccia user-friendly concepita per garantire un’esperienza di gioco piacevole. Gli enigmi di Detective Gallo sono inseriti in una storia che evolve man mano che il protagonista si avvicina alla soluzione del caso. La difficoltà degli enigmi è graduale perché le location che sono sbloccate rimangono visitabili fino alla fine del gioco (modificandosi anche graficamente in seguito alle azioni del protagonista).

Maurizio De Angelis dice: “La nostra intenzione era quella di riprendere la struttura classica delle avventure grafiche degli anni ’90 mixata però ad un look più moderno che potesse esaltare le animazioni in alta risoluzione. Crediamo che questo genere abbia ancora molto da dire sul mercato e sta vivendo tra l’altro negli ultimi anni un secondo “periodo d’oro”. Non si sta tornando indietro, si sta sempre di più guardando ai giochi passati come a degli esempi sempre attuali di come realizzare una buona avventura grafica”.

Ecco il trailer di lancio di questo curioso gioco, dalla prossima settimana su Switch.