Senran Kagura è una serie giapponese che negli ultimi anni ha saputo farsi conoscere anche in occidente, quasi sempre su console portatile. Le caratteristiche principali sono sempre state piuttosto…equivoche, tra giovani ragazzine procaci e vestizioni discinte e sempre pronte a finire in brandelli. Su Nintendo Switch, tra giocabilità “on the go”, schermo…tattile…e nuova generazione di…vibrazione, la tentazione per gli sviluppatori era evidentemente troppo forte e pertanto non stupisce per nulla l’arrivo di un capitolo della saga in questione. Capitolo secondario, di quelli spesso definiti “spin off”, ma pur sempre rappresentativo dei punti di forza del brand.

In questo episodio, contrariamente a quelli principali della serie, non ci troveremo davanti a un titolo action a scorrimento, fatto di combattimenti e azione, bensì davanti a una sorta di “harem” liceale dove potremo svolgere il ruolo di personal trainer con benefit di molte delle famose protagoniste della serie stessa. Con una visuale in prima persona e le nostre mani immaginarie (non visualizzate a schermo come in un fps, ma rappresentate da due icone in stile punta e clicca da PC, per capirci) come unico elemento di interazione, potremo venire approcciati da scabrose ragazzine o approcciarle a nostra volta, entrando in…contatto con loro secondo varie possibilità di scelta, a nostro piacimento. E a loro piacere…

Risultati immagini per senran kagura reflexions

Con una serie di combinazioni di tasti potremo avvicinarci ai procaci modelli virtuali 3D, onestamente ben realizzati e animati (anche se soprattutto in certe zone, diciamo incentrate sull’area del seno…), ruotare suddetti modelli, spostare sul loro corpo le icone delle nostre mani e in seguito iniziare a scoprire i loro corpi e le reazioni alle nostre attenzioni. L’interazione è studiata per sfruttare appieno le capacità di interfaccia di Switch: non solo quindi tasti e leve analogiche, ma anche sensori di movimento, per accarezzare le giovani ragazze, senza dimenticare il feedback tattile di nuova generazione offerto dall’HD Rumble. Tutto, sostanzialmente, per immaginarsi di essere i fortunati ragazzotti di cui le affascinanti protagoniste si sono invaghite, desiderose di coccole. 

1 commento