Sul versante dell’interazione, come detto il prodotto è piuttosto classico, con una fisica delle fasi platform non particolarmente convincente e una natura forse troppo “trial&error” degli elementi puzzle. I difetti principali, in sostanza, non risiedono tanto nella natura già percorsa molte volte da altre produzioni, quanto nella qualità realizzativa delle sue componenti. Gli ambienti di gioco non presentano un level design così accattivante da invogliare all’esplorazione talentuosa delle abilità di salto del protagonista, piuttosto leggero come sensazione pad alla mano, anche a causa di una fisica non particolarmente eccellente. Dall’altro lato, anche la risoluzione dei rompicapo finisce più per frustrare che per incuriosire. Se qui la concatenazione degli eventi porta anche a un discreto livello di coinvolgimento dell’attenzione da parte dell’utente, la natura fin troppo legata più ai tentativi che alla logica di molte delle situazioni di gioco finisce per fiaccare l’interesse, più che ravvivarlo. Un esercizio scolastico, ma nemmeno ben approfondito, a ben vedere.

Risultati immagini per toby the secret mine

Toby: The Secret Mine delude, purtroppo. Se lo stile risulta accattivante, allo stesso tempo è innegabile l’effetto carta-carbone rispetto a Limbo. Con l’aggravante che sia le situazioni, che la narrazione soggiacente al mondo di gioco, non riescono ad ispessire il tenore di una produzione che pecca anche sul versante ludico. Troppo trial&error e poco avvincente sotto il profilo platform, il titolo in questione non riesce a ergersi al di sopra delle ormai molte produzioni dell’eShop di Nintendo Switch.