Battle Princess Madelyn arriva su Switch il 6 dicembre

L'avventura ispirata a Ghosts 'n Goblins con protagonista la figlia dello sviluppatore.

Una genesi che ha del romantico: un giorno Christopher Obritsch stava giocando a Ghosts ‘n Goblins quando la figlioletta di nome Madelyn chiese al padre perché non ci potesse essere una protagonista femminile con cui combattere (magari con un’armatura rosa). Da quell’idea nacque Battle Princess Madelyn, gioco d’azione a scorrimento laterale che prende visibilmente spunto dal classico per NES, ma questa volta con la piccola Madelyn a vestire i panni dell’eroina.

Il gioco, annunciato ormai quasi due anni fa, è finalmente in arrivo su Switch il 6 dicembre, mentre durante il 2019 sarà anche il turno della versione per Wii U. Se combattere mostri enormi, grafica pixel e cagnolini fantasma sono il vostro pane quotidiano, il nuovo trailer potrebbe farvi venire l’acquolina in bocca.

2 Commenti

  1. Ghosts’n Ghouls era bellissimo, ma anche terribilmente difficile e frustrante. Ed era difficile e frustrante in un’era in cui i giochi, in media, erano molto più difficili di adesso. Ricordo bene il caso di “Castle of illusion” che quando uscì prese voti bassini perché “troppo facile” e quando ne fu annunciato il remake si disse “difficile come i giochi di una volta”.
    Ecco, tutto questo per dire che vedere un gioco che peschi a piene mani da Ghouls’n Ghosts come questo è un tuffo al cuore, ma spero sia un po’ più accessibile.