Bethesda: niente Fallout 76, ma promette “il prossimo Wolfenstein” su Switch

Conferme dalle terze parti.

Spesso si sente discutere della presenza (o assenza) di titoli terze parti su Switch, e fra le grandi compagnie non nipponiche non si può certo non citare Bethesda. Grazie al contributo incredibile di Panic Button, alcuni giochi pubblicati dall’azienda statunitense sono giunti anche su Switch, in particolare Wolfenstein 2 e Doom (con il secondo capitolo già confermato). E sembra che ci sia altro all’orizzonte.

Il vicepresidente Pete Hines, durante un incontro alla manifestazione PAX Australia, ha infatti dichiarato che Switch non è mai escluso a priori quando discutono con gli sviluppatori su un’eventuale versione Nintendo dei vari giochi. Sfortunatamente, nonostante la grande considerazione, ha escluso nuovamente un possibile approdo di Fallout 76 su Switch in futuro. Tuttavia, le cose sembrano diverse per quanto riguarda un’altra serie: Hines assicura infatti che “il prossimo Wolfenstein” arriverà anche su Switch.

Sicuramente un’ottima notizia, anche se rimane il dubbio su quale sia il gioco a cui faccia riferimento. Esclusa infatti la nuova esperienza per la realtà virtuale, al momento è stato annunciato lo spin-off Wolfenstein: Youngblood, anche se confermato per ora solo per PS4, Xbox One e PC per il 2019. L’alternativa potrebbe essere l’ancora misterioso terzo capitolo della serie, con piattaforme ancora da annunciare e sul quale le informazioni sono praticamente inesistenti.

3 Commenti