Mortal Kombat 11 domina le classifiche di vendita anche su Switch

Prima volta dopo 14 anni per un titolo terze parti "maturo"

Che Mortal Kombat 11 rappresenti un’anomalia nel panorama della libreria software di Switch lo sappiamo tutti: titolo terze parti orientato verso un pubblico maturo (dove la definizione deriva dalla classificazione “M” data per il mercato americano), annunciato e rilasciato in contemporanea con le altre console, è arrivato come un terremoto nelle tenere lande di Nintendo.

E il pubblico premia l’iniziativa: il gioco risulta in cima alle classifiche di vendite di Switch (e nell’insieme, del totale mercato) per il mese di aprile 2019, stando ai dati diffusi da NPD. Cosa piuttosto rara, il gioco è riuscito a piazzare più copie sulla console di Kyoto nel più grande mercato del mondo anche rispetto alle produzioni di punta della casa giapponese, da Smash Bros. a Yoshi, passando per Mario Kart e simili.

Un risultato che non accadeva da diverso tempo. L’ultimo titolo terze parti con denominazione “M” capace di raggiungere questo risultato in America è stato niente meno che Resident Evil 4, per GameCube.

Era il lontano 2005. Ben 14 anni fa.

1 commento