Grazie all’intercessione di NISA, ecco arrivare l’ennesimo titolo giapponese su Switch: trattasi della prima produzione Granzella per la console ibrida di Nintendo e manca davvero poco ormai alla sua uscita, prevista per il 7 aprile. Grazie alla distribuzione gratuita della demo su eShop, però, è per tutti possibile provare il gioco in anteprima. Anteprima che vogliamo condividere con i nostri lettori. Siete pronti quindi per l’emergenza di Disaster Report 4: Summer Memories?

Il gioco in questione è davvero particolare e ve ne renderete conto non appena lo avrete avviato: la prima cosa da fare, infatti, sarà rispondere a una serie di domande a risposta multipla tra le quali scegliere quale comportamento potreste avere trovandovi davanti a una particolare situazione estrema e di emergenza. Quale sarebbe il vostro primo pensiero, trovandovi al centro di un terremoto? Quali pensate sarebbero le vostre azioni? Dopo aver settato i parametri “morali” del vostro avatar potrete personalizzarne anche l’aspetto (a partire dal sesso), per iniziare l’avventura.

Giocabilità davvero particolare: trattasi in sostanza di una sorta di punta & clicca interattivo, misto a avventura testuale, con elementi d’azione. Una commistione di generi forse unica, molto lontana anche dalla frenesia (di sparatorie, QTE, fughe e combattimenti) dell’altro Disaster che salterà alla memoria di numerosi appassionati Nintendo, quello sviluppato da Monolith Soft. in esclusiva per Wii. Tutto, nella produzione Granzella, infatti, è compassato e ragionato, puntando molto di più sulle scelte del giocatore che sui suoi riflessi o sulle sue abilità prettamente ludiche.

Risultato immagini per disaster report 4 switch

Camminando per le vie di una città distrutta, ci troveremo a selezionare bivi per l’esplorazione, a incontrare persone diverse a seconda dei percorsi scelti, davanti alle quali prendere posizione optando per un approccio piuttosto che per un altro. La stragrande maggioranza di tutte le nostre azioni avverranno tramite menu testuali tra i quali navigare per decidere il nostro modo di affrontare le situazioni più disparate: da persone in pericolo fisico a personaggi invece sottoposti a situazioni di estremo stress, saranno in moltissimi ad aver bisogno del nostro aiuto. Ma la cosa interessante è che non saremo affatto costretti né forzati a interpretare lo stereotipo del super eroe, protagonista di un videogioco.

La sensazione lasciata dalla nostra prova di Disaster Report 4: Summer Memories è di indubbia curiosità. Se il versante tecnico non ci ha ancora convinti, sperando che la versione finale affianchi a poligoni e texture quantomeno sufficienti anche prestazioni dalla fluidità migliorata e tempi di caricamento meno biblici, il gameplay particolare e l’impostazione morale “neutra”, lasciata alla nostra piena discrezione sono stati abbastanza per catturare la nostra attenzione. Non ci resta che attendere il 7 aprile, quindi!