Xenoblade Chronicles Definitive Edition arriva il 29 maggio

4

L’originale Xenoblade Chronicles, che vide il debutto di un amatissimo personaggio come Shulk, arriva su Nintendo Switch con una nuova storia in appendice, Xenoblade Chronicles: Un futuro comune. In questa sua veste rinnovata, il celebre gioco di ruolo vanta una grafica e una fluidità senza precedenti. L’interfaccia utente e gli schermi dei menu sono più facili da leggere e da usare, e alcune tracce della colonna sonora sono state rimasterizzate o remixate.

Sarà possibile immergersi nel mondo di Xenoblade Chronicles: Definitive Edition a partire
dal giorno di lancio, il 29 maggio. Dalla stessa data sarà anche disponibile la Xenoblade
Chronicles: Definitive Edition – Collector’s Edition, che comprende anche un volume
di 250 pagine con meravigliosi paesaggi, uno SteelBook, un disco in vinile con tanto di
Monade stampata sulla custodia e un poster.

Chi preordina il gioco potrà prescaricarlo già oggi dal Nintendo eShop e riceverà punti d’oro del valore pari al 5% della somma spesa.

4 Commenti

  1. Questo annuncio mi crea un forte dubbio: pur non avendolo mai giocato, possiedo la versione wii, ma a questo punto tanto vale prenderlo per switch. Però ha senso spendere soldi per un gioco che ho già, sebbene questa versione sia più ricca e migliorata? Valuterò

    • E come hai fatto a resistere a non giocarlo? Ma sei folle? XD
      A sto punto aspetta la versione switch. Secondo me per questo gioco ne vale la pena. Pur avendo dei paesaggi meravigliosi, la grafica é abbastanza oscena nella versione wii. Hai fatto 30, fai 31.

    • XD sapessi quanti giochi ho e non ho mai giocato o appena provati. Xenoblade mi fu regalato in un momento in cui avevo un po’ perso la voglia di videogiochi, e visto che tutti dicevano che fosse un gioco molto lungo e, per pigrizia e un po’ per paura, continuai a procrastinarlo fino a quando non ci ho messo una pietra sopra. Tuttavia la switch mi ha fatto tornare la voglia di giocare, e questo coinvolge anche giochi vecchi che avevo accantonato. Però, in effetti, forse meglio buttarsi sulla versione switch. Non nego che la Wii, nonostante la ritenga una buona console, l’ho sempre trovata troppo ingombrante e questo un po’ incide sulla mia voglia di riattaccarla.