Bandai-Namco è senza dubbio la regina dei videgiochi a licenza “cartoni animati giapponesi”: vuoi per la complicità sul mercato del Sol Levante, vuoi per la forte presenza anche in ambito giocattoli e animazione, si è ormai ritagliata un ruolo predominante sotto questo punto di vista, in particolare per quanto concerne i “picchiaduro”. Collaborando infatti con diversi team (CyberConnect2, Arc System, Dimps, Spike Chunsoft…) è diventata ormai sinonimo di combattimenti di stampo derivativo rispetto a famose opere di intrattenimento orientale, da Dragon Ball a Naruto, passando per One Punch Man. Più recentemente, sempre cavalcando l’onda dei successi più freschi dell’animazione giapponese, ha stretto collaborazione anche con Biking per portare sullo schermo delle vostre case le sfide interattive ispirate al famoso manga My Hero Academia, arrivando già al secondo episodio. Qui infatti analizziamo assieme My Hero One’s Justice 2, per Nintendo Switch!

L’impostazione di base del gioco è quella dell’arena fighter: picchiaduro “uno contro uno”, con possibilità di “chiamare” in proprio aiuto personaggi secondari, con movimento libero in ambiente tridimensionale. Staccandosi quindi dalle dinamiche più classiche o “arcade” di un Dragon Ball Fighter Z, ma anche da quelle a tratti “esplorative” (data la notevole dimensione delle arene) di un Dragon Ball Xenoverse, se vogliamo trovare maggiori affinità per descrivere le dinamiche impostate da Biking per questa opera dobbiamo forse guardare ai CyberConnect2 e al loro Naruto Shippuden (di cui è stato recentemente pubblicato il quarto episodio proprio per Switch). Gli ambienti di gioco non sono né particolarmente ampi né particolarmente interattivi, lasciando il centro dell’attenzione a focalizzarsi sui combattenti e sulle loro mosse, sempre ovviamente incorniciati dalle classiche barre di energie, lì a indicare sia i “punti vita” rimasti che la carica dei colpi speciali. Proprio questo aspetto risulta piuttosto ben riuscito, nel titolo in questione, grazie alla possibilità di richiamare con semplicità sia le mosse più importanti dell’avatar selezionato per l’occasione, che le sue “spalle”: altri due protagonisti del cartone animato, pronti a inserirsi temporaneamente nella mischia, offrendoci la spettacolarità dei loro colpi migliori.

My Hero One's Justice 2: Confermata l'uscita per PS4, Xbox One ...

Sotto il profilo della pura giocabilità legata agli scontri, My Hero One’s Justice 2 approfondisce e migliora diversi aspetti del precedessore, vuoi per la maggior cura strutturale dei diversi livelli di energia e mosse disponibili, vuoi per una maggior varietà di combo realizzabili, sia concatenando gli attacchi base che alternando questi ultimi con le mosse più spettacolari a disposizione del nostro personaggio. Non possiamo definire il gioco strategico, ma allo stesso tempo un pizzico di frenesia in meno rispetto a Naruto Shippuden gli dona un minimo di spirito decisionale nell’approccio alla lotta: meno “button smashing” del più famoso fratello, quantomeno nelle fasi più superficiali di fruizione, e più ponderato nell’alternanza delle diverse opzioni di attacco, difesa e schivata messe a nostra disposizione dagli sviluppatori, resta godibile sia per sfide mordi&fuggi che per gli appassionati più interessati a padroneggiare un paio di lottatori preferiti, tra i beniamini della serie.