Paper Mario: The Origami King si accartoccia su Switch il prossimo 17 luglio

7

PAPER MARIO: THE ORIGAMI KING
ARRIVA SU NINTENDO SWITCH IL 17 LUGLIO

Paper Mario: The Origami King è una spassosa avventura ricca di enigmi, combattimenti strategici, personaggi stravaganti e paesaggi unici

Pronti a partire per un’avventura tutta all’insegna del divertimento? Allora non potete perdervi questo invito speciale per un coloratissimo mondo di carta! Unitevi alla Principessa Peach, Mario e Luigi per il festival degli origami del regno in Paper Mario: The Origami King un’esclusiva per Nintendo Switch in arrivo il 17 luglio. C’è qualcosa che non torna, però: di recente la Principessa Peach è un po’ strana. Per scoprire di più sul suo misterioso comportamento, date un’occhiata al trailer di annuncio di Paper Mario: The Origami King sul canale YouTube di Nintendo Italia. Inoltre, chi preordina il gioco potrà effettuare il pre-download dal Nintendo eShop già da oggi.

Pare che Re Olly, che si proclama sovrano del Regno degli Origami, abbia escogitato un piano per piegare il mondo al suo volere. Sulla carta sembra pericoloso, quindi c’è bisogno di un eroe che gli metta i bastoni tra le ruote! In Paper Mario: The Origami King, Mario affronterà una delle sue sfide più avvincenti finora. Proprio quando le cose non potevano andare peggio, Re Olly ha avvolto il castello della Principessa Peach in dei giganti nastri colorati, trasportandolo su una lontana montagna. Ha persino trasformato gli scagnozzi di Bowser in soldati origami, per servirsene per i suoi malvagi scopi.

Per fortuna, Mario ha dalla sua una gamma di nuovi strumenti che lo aiuteranno ad avere la
meglio. Una nuova abilità chiamata “Arti magni” permette ai giocatori di interagire con l’ambiente sollevando e tirando determinati elementi per rivelare nuovi luoghi, risolvere enigmi e scoprire sorprese nascoste. Lungo la strada, Mario incontrerà anche alleati vecchi e nuovi come Olivia, la mite sorella di Re Olly. Persino lo stesso Bowser non si è piegato al volere del Re Origami e Mario è pronto ad accettare il suo aiuto a braccia aperte!

Paper Mario: The Origami King introduce un nuovo sistema di combattimento basato su una
piattaforma ad anello in cui i giocatori devono trovare un modo per allineare i nemici,
massimizzando i danni, in dinamiche battaglie a turni. Per trionfare sarà necessario sfoderare tutta la propria abilità nei rompicapi.

Con un mondo ricco di dettagli, minigiochi originali e tantissimi misteri da svelare, la prossima avventura di Mario su Nintendo Switch promette divertimento a non finire.

7 Commenti

  1. “un piano per piegare il mondo al suo volere”… “Sulla carta sembra pericoloso”… Qualcuno a Nintendo Italia era particolarmente ispirato con i giochi di parole: ovviamente, approvo! XD
    Comunque non sembra affatto male: lo stile e l’ironia dei Paper Mario fanno sempre centro con me, ma anche il sistema di combattimento ad anello mi intriga. E l’esplorazione sembra molto libera.

    • Sembra tutto molto bello, dalla direzione artistica alla libertà esplorativa, all’ironia dei giochi di parole. Il sistema di combattimento è intrigante, mezzo puzzle e mezzo rpg, la crescita del pg c’è…vedremo se i compagni di gioco saranno diversi e interessanti!

    • è una serie particolare. Super Mario RPG era un RPG puro, come il seguito THe thousand year door per GC. Molto apprezzati. Super Paper Mario per Wii iniza a variare la formula, con un platform adventure a scorrimento 2D. Mooolto divertente, ma anche piuttosto ripetitivo. Troppo lungo. L’episodio per 3DS per me è il peggiore, con un backtracking ottuso e davvero poco ispirato. Quello per Wii U ha un sistema di combattimento poco efficace, senza comprimari e con il solo Mario ma soprattutto con combattimenti sostanzialmente inutili alla non-crescita del personaggio. Però è bellissimo da vedere e da leggere, con testi dissacranti, e una storia accattivante. Questo sembra molto più ambizioso, con esplorazione ampia in ambienti 3D; molti comprimari; un sistema di combattimento mezzo puzzle-mezzo RPG, per cui (pur permanendo dubbi su party e crescita dei pg) sembra davvero accattivante.