Hyrule Warriors: L’era della calamità annunciato per il 20 novembre

Il gioco sarà ambientato 100 anni prima degli eventi di Breath of the Wild.

Ormai il format adottato da Nintendo in questi mesi appare chiaro: annunci senza preavviso tramite video-presentazioni sul loro canale YouTube. E se da parecchio della collection di Super Mario 3D, arriva sicuramente più a sorpresa Hyrule Warriors: L’era della calamità. Dopo la riproposizione del titolo uscito su Wii U e 3DS, questo capitolo segna il primo ad essere un’esclusiva Switch, con uscita fissata per il 20 novembre.

Le vicende saranno ambientate 100 anni prima Breath of the Wild, proprio nel pieno del risveglio della calamità Ganon che ha messo a ferro e fuoco tutta Hyrule. Il gioco, come l’intera serie Warriors, è sviluppato da Koei Tecmo, anche se in questa occasione c’è stata una collaborazione a 360° con il team di Zelda: “dal gameplay alla grafica, l’ambientazione e tutti i dialoghi”.

 

Il gameplay mutuerà le meccaniche musou ormai ben note agli appassionati della serie con orde di migliaia di nemici da affrontare in battaglie frenetiche vestendo i panni di Link, Zelda e i campioni di Hyrule. Promesse meccaniche inedite rispetto al primo Hyrule Warriors, proprio come Breath of the Wild è stato un punto di rottura con la serie principale.

Se invece della presentazione completa foste interessati solo alle immagini di gioco, qui di seguito potete trovare il trailer della nuova avventura ambientata a Hyrule.

5 Commenti

  1. Quello su WiiU l’ho scoppiato… nonostante sia il gioco che ho usato di più per WiiU, non riesco comunque a piazzarlo come gioco preferito però ci sono affezionato, mai mi sarei aspettato che un gioco del genere potesse prendermi così tanto.
    Potrei anche comprarlo subito ma….. i DLC? Sono sicuro che cacceranno anche dei DLC e ho paura… perché se fosse così, col cavolo che glielo compro subito.
    Ma c’è anche la copia fisica?

    PS: Si vede dalla qualità che rispetto agli altri, questo è di gran lunga superiore agli altri che hanno rilasciato su console Nintendo, di fatto nel video rendono presente che hanno lavorato a stretto contatto col team di Zelda

  2. A me i Mosou divertono, ma ormai solo se hanno un quid distintivo dai tanti ormai usciti. HWi piacque soprattutto per personaggi e boss finali, con z-targeting. FE per i personaggi dei vari episodi e lo switch dei personaggi stessi. Qui mi piace l’impostazione narrativa che pare molto legata alla ambientazione del primo Botw

    • Io la prima volta che giocai a un musou mi divertii come un pazzo.
      Ormai purtroppo mi hanno stancato, ed è un peccato perché sarei stato davvero curioso di vedere dove sarebbe andato a parare questo.