Rebellion torna a farci visita su Switch con una delle più intriganti serie di sparatutto dell’odierno panorama videoludico mondiale: a metà novembre arriverà infatti sulla console ibrida di Nintendo Sniper Elite 4 – Italia, primo capitolo “next-gen” del brand ad approdare sull’hardware della casa di Kyoto. Un capitolo che promette faville, vuoi per il non eccessivo ritardo rispetto alle altre versioni, capace di promettere un buon balzo in avanti tecnologico rispetto ai precedenti episodi; vuoi per l’ambientazione italica, senza dubbio carica di potenziale narrativo e fascino, per noi abitanti del Bel Paese. Abbiamo avuto la fortuna di mettere le mani sulla versione finale del gioco in largo anticipo e possiamo cominciare a condividere con voi le nostre impressioni. Rimboccatevi le maniche, quindi: l’Italia ha bisogno del vostro aiuto per essere liberata!

Il titolo qui esaminato si fonda sui precetti classici della serie: sparatutto bellico costruito tra azione stealth, assoluta discrepanza numerica tra le forze in campo e uccisioni al rallentatore, ci mette nei panni di un eroico cecchino americano alle prese con le truppe naziste. Questa volta, sul territorio della nostra amata e profanata Italia, lungo un percorso da sud a nord dello stivale per affrontare soldati tedeschi, misti a fascisti, spalleggiato sporadicamente dai patriottici partigiani. Un tuffo nel passato oscuro dei nostri giorni più bui, attraverso una cornice ludica davvero convincente. Sì perché va ammesso come il versante narrativa resti sempre un po’ il background, la scusa per mettere in scena le vicende belliche da affrontare armati del nostro fido fucile di precisione, ma il contesto degli scenari scelto aiuta senza dubbio il senso di coinvolgimento per le gesta narrate, vuoi anche solo per la varietà delle ambientazioni garantite dal nostro Bel Paese.

Sniper Elite 4: svelata la data di uscita su Nintendo Switch - tuttoteK

Ambientazioni che riflettono la loro varietà anche e soprattutto nel level design, capace quantomeno nelle prime mappe affrontate (l’Isola di San Celini e il Villaggio di Bitanti) di offrire una stratificazione e una ricchezza superiori a molti dei livelli affrontati nei capitoli precedenti, spingendoci all’esplorazione continua degli scenari, vuoi per apprezzarne i colori e la vivacità degli scorci, vuoi per intavolare la strategia più adatta a seconda dell’approccio scelto da ciascun fruitore. Sì perché un altro aspetto che balza all’occhio sin dalle prime fasi di gioco è la possibilità di muoversi verso i vari obiettivi di missione in maniera molto aperta e discrezionale, sia in termini di ordine cronologico per la risoluzione degli stessi, vuoi per le diverse possibilità di risoluzione offerta dal nostro equipaggiamento. Non fraintendete: l’approccio a viso aperto non potrà mai premiarvi, nemmeno nelle prime mappe (che sembrano presentare un livello di difficoltà crescente) né ai livelli di difficoltà più semplici; il numero dei nemici è semplicemente sempre soverchiante e la necessità di una impostazione stealth è semplicemente obbligatoria, ma questo non significa che non sia possibile scegliere una strategia propria.

10 Commenti

  1. Ma le immagini sono quelle della versione Switch? Anche se suppongo che con gioco alla mano su schermo, la resa sia migliore, si vede che hanno fatto un buon lavoro, anche se probabilmente non si sono spremuti al massimo. Resta ancora il punto interrogato dei contenuti scaricabili ._.

    • A breve la recensione, ma graficamente è molto valido, il migliore della serie finora senza dubbio. Soprattutto l’illuminazione è notevole, e molto stabile come fluidità. Per i DLC ci saranno, vari e diversi. Ne parlo tra qualche giorno!

    • Non vedo l’ora di vederlo direttamente su schermo nel mentre che gioco. I Video su YT non rendono giustizia… sono sempre postati a definizioni farlocche che provocano compressione.

    • TU per caso hai giocato altri Sniper su Switch? Io un paio e questo ha:

      modelli poligonali migliori per alcuni elementi (non tutti: gli arbusti a volte risultano poveri, ma dipende molto dai singoli elementi)
      texture migliori (non eccelse, lo ammetto)
      sistema di illuminazione nettamente migliorato (a tratti è proprio apprezzabile)

      non siamo davanti a una mega produzione AAA in esclusiva, eh…ma secondo me, complice la direzione artistica “italica” delle ambientazioni, a tratti è un bel vedere

    • Si io ho il V2 per WiiU ma ho visto anche la remaster su Switch. Mentre invece su Switch ho il 3… Bellissimo, anche se più corto del 2.

      Comunque prima per curiosità mi è venuto il dubbio visto il trailer che parla di preorder dallo shop e allora mi sono detto, magari hanno ufficializzato qualcosa di nuovo e ho visto che c’è anche l’edizione speciale con tutti i dlc, però costa 60€… Altrimenti li si può comprare individualmente e meno male che non hanno fatto un pacchetto a parte completo di tutto, altrimenti mi sarei visto costretto a sborsare per cose che non mi interessano. Comprerò solo le missioni, che sono una dove bisogna uccidere Hitler, (come in ogni capitolo) poi altre due frazionate in 3 parti, ma ancora non so se queste missioni valgano la pena.

      Ora devo verificare se esiste l’edizione fisica dell’edizione completa e ho paura che non ci sia. Se c’è, allora aspetto un taglio per quest’ultima, altrimenti compro l’edizione normale con alcuni dlc a parte

    • Sì, confermo i vari DLC come da te citati. Sono ancora sotto embargo, ma posso confermarti che esiste anche un Season Pass, se ti interessa. Valuta il giorno di lancio i vari costi, perchè nel pacchetto qualcosa si risparmia rispetto al tutto. Ecco, rispetto al V2 per Switch questo tecnicamente è comunque molto più curato.

    • Che fosse meglio del V2 non avevo dubbi, lo davo per scontato… quello che ho sempre sperato però è che lo stacco tra il 4 delle altre piattaforme a quello Switch non fosse troppo accentuato. Basta che sia anche solo un gradino più bello del 3.

      IL Season non l’ho notato… se ha solo le missioni, allora va bene, perché se conto solo le missioni prese singolarmente, mi costa 25€ in più ed è già troppo. Cioè con 5€ in più mi prendo un altro gioco 😀

    • Ho notato che praticamente il pass è integrato col gioco completo, dunque non c’è un vero pass acquistabile separatamente. Per 60€ andrebbe anche bene ma la copia completa è solo digitale e di instasarmi la sd non se ne parla proprio. Aspetto un taglio al gioco base e magari eventuali sconti ai dlc. Anche perché chissà se queste missioni aggiuntive valgono veramente la pena di essere giocate

  2. Ho notato che praticamente il pass è integrato col gioco completo, dunque non c’è un vero pass acquistabile separatamente. Per 60€ andrebbe anche bene ma la copia completa è solo digitale e di intasarmi la sd non se ne parla proprio. Aspetto un taglio al gioco base e magari eventuali sconti ai dlc. Anche perché chissà se queste missioni aggiuntive valgono veramente la pena di essere giocate