Ghosts ‘N Goblins Resurrection si mostra in un nuovo video

La sfida si avvicina

Nuove armi, nuovi livelli, nuove sfide e nuovi mostri ci aspettano, pronti a spedire il nostro cavaliere tre metri sotto terra.

Ghosts ‘N Goblins Resurrection è pronto a risorgere su Switch nel mese di febbraio, per cui preparatevi: numerose sono le novità, mostrate nell’ultima clip pubblicata da Capcom!

6 Commenti

  1. Sono un vecchio nostalgico, ma Ghosts ‘n ghouls (o Ghosts ‘n goblins che sia) non l’ho mai amato: difficile, duro, frustrante e punitivo, in un’epoca in cui i giochi considerati “facili” oggi vengono definiti difficili e frustranti.
    Il restyle grafico poi non mi piace.

    • non mi capacito di come facevo a 7-8 anni a giocare ai giochi di prima in scioltezza… ripresi in mano Donkey Kong Country, un fail dopo l’altro T_T

    • Idem.
      Ricordo che da piccolo leggevo le riviste di videogiochi e Castle of illusion prese un voto basso perché “troppo facile”.
      Qualche anno fa ne fecero un remake e se ne elogiava “la difficoltà dei giochi di una volta”.

      E in tutto ciò non sono mai riuscito a superare il secondo livello di Ghosts ‘n Ghouls.

    • Alla fine è questione di abitudine. All’epoca mi decisi a impegnarmi, ed effettivamente riuscii a terminare la prima parte del gioco, sconfiggendo quello che credevo fosse il boss finale. Quando mi resi conto che avrei dovuto finirlo 2 volte per finirlo realmente lascai stare. Era troppo. Ultimamente ci ho rimesso mano, e ho constatato come abbia perso tutto quello che avevo imparato (non sono nemmeno riuscito a finire il primo livello). Però è un gioco che ricordo con affetto, ed è per questo che, probabilmente, prenderò questo, sebbene riconosca un design meno convincente (lo trovo meno inquietante).

    • Sicuramente i vecchi giochi erano mediamente più difficili, ma credo per i limiti dell’epoca che rendevano la difficoltà meno calibrata piuttosto che per volontà degli sviluppatori.