Get Packed: Couch Chaos: la recensione

Pronti per un trasloco in tutta fretta! Con Get Packed: Couch Chaos saremo liberi di muoverci come un elefante in un negozio di porcellane.

Chiunque almeno una volta nella vita avrà provato la snervante esperienza di un trasloco. Se non si vuole spendere una fortuna con una ditta specializzata sappiamo che è necessario arrangiarsi, con tutto quello che questa scelta implica. Punto primo noleggiare un furgone. Punto secondo trovare qualche amico volenteroso, meglio ancora se forzuto, pronto a darci una mano. Dopodiché tanta pazienza e via a impacchettare ninnoli inutilizzati, disfarsi di cianfrusaglie delle quali si era dimenticata l’esistenza, smontare e rimontare librerie e armadi e così via in un processo quasi infinito, possibilmente senza mandare in frantumi i bicchieri di cristallo della nonna. Gli sviluppatori Moonshine Studios, in collaborazione col publisher Coatsink, sembrano conoscere bene questa materia e ne danno dimostrazione portandoci un frenetico “simulatore di traslochi” giocabile sia in single player che in cooperativa fino a 4 giocatori. Get Packed nasce nel 2020 su Google Stadia, per poi essere rilasciato nella versione Fully Loaded (ossia con una serie di contenuti aggiuntivi rispetto alla versione base) su Playstation, Xbox e Steam nel 2021, per infine approdare con il nome di Couch Chaos su Switch. Non è la prima volta che vediamo un concept del genere nel mondo videoludico, Moving Out di Team 17 e Tools Up! di All in! Games infatti avevano già portato l’esperienza del trasloco sui nostri schermi, tuttavia vediamo come si comportano i goffi traslocatori di Get Packed su Switch.

Nella cittadina di Ditchlington inizia improvvisamente a fare affari una società di estrazione del sale senza scrupoli che prende il controllo della città e, ancor peggio, inizia a sfrattare senza remore i legittimi proprietari di casa. L’unica società di traslochi della città, la Last Ditch Removals, si ritrova suo malgrado a dover correre da una parte all’altra per aiutare i cittadini a sloggiare ma anche a combattere contro questi spietati impresari. Il lavoro da fare è tantissimo ed il tempo è poco, quindi si dovrà svuotare una casa dopo l’altra senza preoccuparsi troppo di qualche finestra rotta o di qualche incendio lasciato lungo il nostro percorso. L’obiettivo del gioco è chiaramente quello di traslocare quanti più oggetti possibile. Ogni oggetto ha un determinato valore economico, quindi dovremo avere un ulteriore occhio di riguardo per tv, stereo e pc che ci consentiranno di riempire la barra della valutazione più in fretta. Con il dorsale destro e sinistro afferreremo gli oggetti con le mani corrispondenti, mentre il set di comandi a disposizione comprende anche lo scatto, il salto e l’impacchettamento veloce. Il furgone parcheggiato appena fuori dal livello di gioco aspetta di essere caricato il più in fretta possibile con quanto più mobilio riusciremo a raccogliere, meglio ancora se con gli oggetti bonus di volta in volta richiesti per completare il quadro con il massimo punteggio. Con il procedere dei livelli il tutto verrà ulteriormente complicato da porte girevoli, trappole, auto che attraversano il quartiere a tutta velocità, poliziotti, taniche pronte ad esplodere e molto altro.

Le modalità di gioco che ci vengono proposte inizialmente sono: Campagna, tramite la quale seguiremo livello dopo livello gli eventi avvenuti a Ditchlington, Sfida multiplayer, Time Attack e Destruction dove rispettivamente l’obiettivo è quello di completare il trasloco entro un certo lasso di tempo oppure quello di distruggere un certo numero di oggetti (con buona pace del proprietario di casa).  La varietà dell’esperienza di gioco è assicurata da 6 mondi per un totale di 18 livelli e una serie di outfit e personalizzazioni per il nostro traslocatore di fiducia. Non dovremo infatti affrontare solo classici traslochi di appartamenti e villette ma anche svuotare una banca, una prigione, un cantiere e la locale miniera di sale. Nella modalità campagna la storia ci viene raccontata tramite divertenti e piacevoli intermezzi animati, in grado in pochi secondi di tratteggiarci quel tanto di trama utile a darci il quadro d’insieme.

PUBBLICITÀ
PUBBLICITÀ

ARTICOLI CORRELATI

Nessun Contenuto Disponibile
Prossimo articolo

Lascia un commento

PUBBLICITÀ

ULTIMI COMMENTI

Ben tornato!

Effettua l'accesso

Crea un account!

Compila i seguenti campi per registrarti

Recupera password

Per favore, inserisci il tuo Username o la tua Email per recuperare la password.

Crea nuova Playlist