Mario Golf Super Rush: la recensione

Lucidate le mazze, preparate gli scarpini: si parte per una nuova ed entusiasmante avventure sul green!

Al di là della giocabilità nuda e cruda, che passa con ottimi voti il giudizio della critica grazie alla tipica impronta Nintendo (capace di farsi apprezzare sin dalle prime battute, ma allo stesso tempo di richiedere dedizione per riuscire a diventare veri e propri maestri di questo bizzarro sport), vanno registrati diversi elementi aggiuntivi specifici di questo episodio, in grado di arricchire l’esperienza di gioco anche rispetto al passato. Se da un lato, infatti, troviamo i famosi “super colpi”, differenziati più a livello estetico che ludico per ciascuno dei membri di un roster piuttosto ampio e discreto, quello che offre un pizzico di novità in più rispetto al solito è l’integrazione di questi elementi puramente interattivi all’interno di diverse modalità, ciascuna capace di incorniciare lo sport golfistico all’interno di dinamiche specifiche e piuttosto originali. Innanzitutto, oltre a molteplici occasioni di gioco in multiplayer sia locale che online, evidenziano con positività l’introduzione sia della modalità Speed Golf che quella della Battaglia Golf. Nella prima, quattro atleti possono sfidarsi sul green in contemporanea, avendo come obiettivo non solo quello di realizzare le buche nel minor numero di colpi possibili, ma anche i più velocemente possibile; variante originale dello sport preso a ispirazione per questo titolo, in questo approccio bizzarro i vari sportivi saranno presenti contemporaneamente sul terreno di gioco e potranno correre dopo ogni lancio, cercando sia di raggiungere la propria pallina il prima possibile, sia di ostacolare in qualsiasi modo la corsa degli avversari. Durante queste fasi, sarà possibile sfruttare una barra di energia, debitamente riempita per l’occasione, sia durante la corsa (altrimenti regolamentata da una barra di stamina) per travolgere i nemici o arrivare in tempo a sferrare lo swing successivo, che durante i colpi veri e propri, capaci di superare i vari ostacoli ambientali ma anche di recare danno alle sfere altrui. L’elemento più riuscito di questa particolare modalità è senza dubbio l’annullamento dei tempi morti tra un tiro e l’altro, tipici di questo sport, virando in maniera allegra e riuscita verso il “party game”, anche al di là della fruizione superficiale tipica dei titoli sportivi arcade. Questa sensazione di sfrenato divertimento è resa ancor più frenetica poi nella modalità Battaglia, durante la quale i giocatori si sfideranno nella realizzazione nel minor tempo possibile di 3 buche, tra 9 disseminate in una sorta di arena-stadio, dove letteralmente vale tutto, come in guerra. Tra nemici e ostacoli, la conformazione più chiusa e meno lineare dei “tracciati” porterà ad una vera e propria baraonda dove riflessi, fortuna e abilità si sommeranno, per decretare il vincitore.

Mario Golf: Super Rush's Speed Golf Mode Looks Like A Trip | Kotaku –  Sports Timelines

Anche in Super Rush, infine, va sottolineata la presenza di una modalità Storia o Avventura che si barcamena tra i fasti del passato (molti sono gli appassionati che ancora oggi lamentano con nostalgia lo spessore e la profondità “RPG” dei capitoli per GameBoy Advance dei titoli sportivi di Mario) e la concezione più moderna di tutorial narrativo, come da tradizione Camelot. In questa occasione, potremo affrontare un canovaccio nei panni di un Mii che, di buca in buca, ci introdurrà sostanzialmente nelle varie fasi di gioco programmate dal team di sviluppo, acquisendo anche punti esperienza coi quali sarà possibile personalizzare il nostro personaggio, potenziandone alcuni aspetti, piuttosto che altri (potenza di tiro, precisione, controllo e via discorrendo). Attraverso una mappa di gioco che strizza l’occhio alle corpose avventure dell’idraulico baffuto più famoso del mondo, potremo affrontare circuiti e missioni, nonché alcuni veri e proprio Boss di livello, per arrivare a conoscere prima e padroneggiare poi le diverse dinamiche di gioco che caratterizzano questa produzione, senza però grandi slanci narrativi capaci di appassionare i giocatori più esigenti. Anche l’assenza di significativi elementi estetici da sbloccare lungo questa modalità, finirà per azzoppare il senso di progressione dell’opera, che resta un po’ incompiuta. Un giudizio che possiamo per altro estendere al prodotto nella sua interezza, poiché anche a fronte di un fulcro ludico più che funzionale e a tratti assolutamente divertente, soprattutto grazie alle novità introdotte per rendere l’esperienza di gioco più dinamica e adrenalinica che in passato, va notata l’assenza di un quid capace di definire l’opera nel suo insieme. Vuoi per l’elemento single player piuttosto risicato, vuoi per la direzione artistica a tratti troppo piatta e banale (l’elemento di maggior delusione risiede infatti nei “mondi di gioco”, privi di quella fantasia immaginifica che ci si aspetterebbe da un’opera ambientata nel Regno dei Funghi), il gioco intrattiene, ma non esalta.

PUBBLICITÀ

La recensione

7 Il voto

Mario Golf Super Rush è un buon titolo sportivo arcade, che saprà offrire ore di divertimento a un'ampia fetta di pubblico; la cura riposta nel sistema di controllo e nelle modalità ludiche, sia classiche che moderne, sottolinea ancora una volta come Nintendo, anche su Switch, sia regina incontrastata dell'intrattenimento videoludico per famiglie. Resta un po' di amaro in bocca per alcuni elementi che avrebbero potuto rendere questo capitolo il migliore della serie, pertanto ci auguriamo che Camelot possa cercare di superarsi, alla prossima occasione.

Valutazione

  • Il votaccio insert 0
Guida alle valutazioni
PUBBLICITÀ

ARTICOLI CORRELATI

Prossimo articolo

Commenti 1

  1. Temevo che il giudizio fosse buono ma non esaltante.
    All’inizio speravo molto in questo capitolo, ma già dal video della Treehouse purtroppo avevo intuito l’andazzo. Mi ricorda molto Mario Tennis Aces, per certi versi: modalità Storia appena abbozzata, comparto grafico un po’ trascurato, design piuttosto piatto.
    Almeno Aces aveva un gameplay completamente nuovo per la serie, mentre lo Speed Golf non mi sembra aggiunga molto (se non, come è stato detto, sul versante “party game”).
    Peccato, perché il capitolo per 3DS non era affatto male… Magari qualche DLC futuro potrebbe aiutarlo a tirarsi un po’ su.

Lascia un commento

PUBBLICITÀ

ULTIMI COMMENTI

Ben tornato!

Effettua l'accesso

Crea un account!

Compila i seguenti campi per registrarti

Recupera password

Per favore, inserisci il tuo Username o la tua Email per recuperare la password.

Crea nuova Playlist