Pac-Man 99: la recensione

Un classico senza tempo trova nuova linfa nell'inedita veste del battle royale.

La strategia portata avanti da Nintendo con la serie “99”, focalizzata nel dare nuovo lustro a vecchie glorie del mondo videoludico, ci ha già portato nei mesi passati due perle come Tetris 99 e Super Mario Bros 99. Pensando ad altri brand iconici dell’epoca d’oro dei videogiochi a questo punto non poteva che venire in mente Pac-Man, a completare un trittico di pesi massimi di valore assoluto. Pac-Man 99, sviluppato da Arika e pubblicato da Bandai Namco Entertainment su Switch Online, è arrivato un po’ a sorpresa ad inizio aprile. Com’è andata questa opera di restyling con Pac-Man 99? Vediamolo subito.

Ciò che è geniale nella serie “99” è il fatto che nulla viene stravolto, ma semplicemente modernizzato e declinato in una chiave, quella dei battle royale, decisamente accattivante e dal ritmo forsennato. Dinamiche di gioco che si sono dimostrate successi senza tempo vengono ulteriormente valorizzate ed esasperate dalla componente competitiva. La schermata di gioco è quella che abbiamo imparato a conoscere con i precedenti titoli della serie, ossia un riquadro centrale che è la nostra area di gioco e 98 quadratini ai lati che rappresentano le aree di gioco dei nostri avversari. Il sistema di matchmaking è veloce e tutto punta ad arpionarci e a farci abbandonare ogni buon proposito di fare “solo un paio di partite e poi spengo”. Il gameplay è quello del classico Pac-Man del 1980 ma con alcune interessanti varianti che lo rendono ancora più avvincente e adatto al tutti contro tutti.

Con il nostro Pac-Man ci aggireremo nel labirintico schema di gioco, mangiando palline, cercando di evitare i 4 fantasmini colorati (Inky, Blinky, Pinky e Clyde) e di renderli vulnerabili ingoiando le pillole speciali che si trovano ai quattro angoli dello schermo. A questo punto più fantasmini riusciremo a mangiare, spedendoli negli schermi dei nostri avversari, e più possibilità avremo di scalare la classifica. Come nei titoli precedenti tramite l’analogico destro potremo decidere a chi spedire i fantasmini che abbiamo mangiato scegliendo tra modalità casuale, contrattacco, cacciatore, KO. I fantasmini mangiati riappaiono sugli schermi avversari sotto forma di jammer Pac-Man in grado di rallentarci e di renderci quindi più vulnerabili soprattutto nelle fasi più concitate. Mangiando le pillole speciali avremo la possibilità anche di spazzare via tutti i jammer a schermo, liberandoci la strada.

PUBBLICITÀ
PUBBLICITÀ

ARTICOLI CORRELATI

Prossimo articolo

Commenti 3

  1. pinkfloyd says:

    Bella idea premiare sempre di più gli abbonati all’online

Lascia un commento

PUBBLICITÀ

ULTIMI COMMENTI

Ultime dal forum

Ben tornato!

Effettua l'accesso

Crea un account!

Compila i seguenti campi per registrarti

Recupera password

Per favore, inserisci il tuo Username o la tua Email per recuperare la password.

Crea nuova Playlist