Castlevania Advance Collection: la recensione

L'eterna lotta tra i cacciatori di vampiri ed il principe della notte prosegue su Switch, con 3 (+1) interessanti titoli della serie Castlevania.

Tuttavia i titoli di questa collection, ognuno a modo suo, sono in grado di portare una certa varietà in termini di giocabilità dimostrandosi in grado di tenere alto il livello di interesse. Circle of the Moon, il più oscuro dei tre titoli, sia in termini di storyline che di resa grafica a schermo, introduce un sistema di crafting magico molto interessante ed in grado di aumentare notevolmente la longevità del titolo, il Dual Set up System. Con questo sistema il giocatore si troverà a combinare in modo creativo le carte rilasciate da ogni nemico sconfitto sul campo di battaglia, combinandole in base agli attributi ad esse assegnate creando dei mix sempre più letali. Harmony of Dissonance introduce lo scatto in avanti nonché la possibilità di arredare la stanza del protagonista all’interno del castello di Dracula con mobilio guadagnato a colpi di frusta ammazza vampiri. Aria of Sorrow, infine, cambia ambientazione piuttosto radicalmente portandoci in un futuro gotico ed introducendo la possibilità di appropriarci delle anime dei nemici uccisi, inglobandone la forza e le skills.

Se da una parte Castlevania Advance Collection non mette mano a giocabilità e grafica, dall’altra inserisce una gran quantità di contenuti extra anche piuttosto sfiziosi. Per gli amanti delle iconiche colonne sonore della serie avremo da subito accesso ad un totale di 71 brani, organizzabili in playlist personalizzate. Tramite apposita gallery si potrà accedere ad una interessante e vasta serie di artwork e schizzi work-in-progress, nonché alle scansioni dei packaging originali per GBA, anche versione Japan. Troviamo inoltre un’enciclopedia di dati relativa ai quattro titoli, incluse informazioni su nemici, equipaggiamenti, oggetti e molto altro. Infine, per chi volesse provare a completare tutti e quattro i titoli al 100%, impresa per veri appassionati, si potranno registrare, rigiocare e rivedere i propri gameplay a piacimento.

PUBBLICITÀ

La recensione

6.5 Il voto

Castlevania Advance Collection è senza dubbio un'ottima occasione per mettere mano a un tris di titoli di tutto rispetto, sebbene non i più importanti di una saga che ha fatto la storia. Tuttavia, i venti anni che sono passati si sentono tutti, in particolare dal punto di vista grafico e di alcune spigolose scelte di gameplay. Non aver apportato alcun restyling è stata una scelta comprensibile ma senza compromessi, che finisce per evidenziare in modo forte il gap tecnologico intercorso fino ai giorni nostri. Soprattutto per questo motivo, la collection si rivolge soprattutto al pubblico dei fan di Castlevania, che sicuramente ne apprezzeranno la vasta quantità di contenuti extra, più che a cercare di conquistare nuovi giocatori.

Valutazione

  • Il votaccio insert 0
Guida alle valutazioni
PUBBLICITÀ

ARTICOLI CORRELATI

Prossimo articolo

Lascia un commento

PUBBLICITÀ

ULTIMI COMMENTI

Ultime dal forum

Ben tornato!

Effettua l'accesso

Crea un account!

Compila i seguenti campi per registrarti

Recupera password

Per favore, inserisci il tuo Username o la tua Email per recuperare la password.

Crea nuova Playlist