Fallen Legion Revenants: la recensione

Ne uccide più la penna che la spada.

Hanno decisamente una marcia in più invece le sezioni di combattimento a scorrimento laterale, anch’esse in 2D. All’inizio di ogni livello avremo la possibilità di scegliere il nostro party di 3 Exemplars tra quelli sbloccati e personalizzarne gli attacchi, via via sempre più devastanti. A supporto dei nostri combattenti ci sarà sempre Rowena la quale potrà scatenare attacchi magici sugli avversari o riversare salvifiche pozioni rinvigorenti sul nostro team utilizzando Mana Points. Ad ogni Exemplar corrisponderà un tasto da noi settato per gli attacchi base (Y,B,A) mentre attiveremo Rowena con la X. La combinazione di questi tasti con i dorsali consentirà di attivare i Colpi Mortali ossia le signature move caratteristiche di ogni personaggio. Fondamentale sarà anche avere un buon tempismo ed imparare gli script di attacco degli avversari per effettuare parate perfette in grado di destabilizzarli e renderli più vulnerabili.

Con i due analogici inoltre si potrà mirare a determinate zone della griglia di attacco in modo da focalizzarsi sui mostri in prima fila o su quelli che si nascondono nelle retrovie, così come muovere il proprio party avanti/indietro strategicamente. Con l’avanzare del gioco tutta questa strategia finirà per lasciare il passo alla frenesia per diventare totale caos. Gli effetti grafici degli attacchi e difese performati dai vari personaggi a schermo finiranno infatti per fondersi, soprattutto nelle fasi più concitate delle boss battle. La tentazione di lasciarsi andare al button mashing forsennato abbandonando ogni parvenza di tattica sarà tanta e renderà l’esperienza un po’ meno appagante soprattutto per i puristi del genere.

PUBBLICITÀ

La recensione

6 Il voto

Sicuramente il concept di unire due anime in un solo gioco si è rivelato molto interessante seppur non completamente centrato né ben amalgamato. La possibilità di vincere una guerra tanto sul campo quanto nelle retrovie tramite macchinazioni politiche è intrigante, tuttavia realizzata in maniera un po' zoppicante soprattutto per quanto riguarda le parti ambientate nel castello. Per fortuna i combattimenti risultano piuttosto piacevoli anche se forse alla lunga un po' monotoni, pur rimanendo in grado di fornirci un’esperienza di gioco valida e piacevole. La possibilità di poter meglio percepire anche una reale efficacia delle nostre scelte in termini di bivi narrativi avrebbe influito positivamente su questo nuovo capitolo della saga che in ogni caso riesce a svolgere il suo compito con sufficienza.

Valutazione

  • Il votaccio insert 0
Guida alle valutazioni
PUBBLICITÀ

ARTICOLI CORRELATI

Nessun Contenuto Disponibile
Prossimo articolo

Lascia un commento

PUBBLICITÀ

ULTIMI COMMENTI

Ben tornato!

Effettua l'accesso

Crea un account!

Compila i seguenti campi per registrarti

Recupera password

Per favore, inserisci il tuo Username o la tua Email per recuperare la password.

Crea nuova Playlist