Dry Drowning: la recensione

Intrigante caccia al serial killer in formato testuale tra le piovose strade di una città distopica non così lontana da noi.

Dry Drowning è comunque in grado di tenere sempre piuttosto alto il livello di attenzione e di tensione nel giocatore grazie ad un comparto audio/video davvero ispirato e ad una scrittura sempre solida e credibile che non disdegna qualche twist narrativo ben riuscito. Le oltre 700 pagine di sceneggiatura prodotte per questo titolo scorrono bene ed accompagnano il giocatore attraverso più di 150 ramificazioni narrative che condurranno a uno dei 3 finali alternativi. Non esistono scelte giuste o sbagliate nel mondo di Nova Polemos, tuttavia nei momenti di confronto con i sospettati avremo 3 tentativi per utilizzare gli indizi correttamente e giungere alla verità, pena il game over. Saremo aiutati nello smascherare (la scelta del termine non è casuale, giocando si scoprirà il perché) gli indiziati da una sorta di potere che rende Mordred un investigatore davvero particolare.

Il titolo è completamente localizzato in italiano, cosa particolarmente gradita anche se forse ce lo si poteva aspettare data la provenienza del team di sviluppo. Oltra alla già citata assenza della funzione touch, la versione Switch pecca un po’ nella leggibilità dei testi, complice anche l’utilizzo di una palette di colori virata su toni scuri, aspetto non trascurabile data la natura del prodotto. Soprattutto nelle parti con molto testo, come ad esempio le schede personaggio o le descrizioni degli oggetti in inventario, il font risulta davvero troppo piccolo rendendo piuttosto faticosa la lettura.

PUBBLICITÀ

La recensione

7 Il voto

Dry Drowning riesce a distinguersi e a ritagliarsi un meritato posto al sole in un genere piuttosto ostico e solitamente privo di produzioni tutte italiane. Accompagnando Mordred e Hera nel loro percorso di redenzione o definitiva caduta nell’abisso più volte verremo chiamati a scelte etiche e morali importanti, costringendoci a diversi momenti di riflessione anche su tematiche piuttosto attuali. Un titolo senza dubbio consigliato a chi ha voglia di cimentarsi in un’esperienza stimolante, ma che necessita dei suoi tempi per mettere in funzione una macchina narrativa che una volta avviata si rivela davvero ben studiata.

Valutazione

  • Il votaccio insert 0
Guida alle valutazioni
PUBBLICITÀ

ARTICOLI CORRELATI

Nessun Contenuto Disponibile
Prossimo articolo

Lascia un commento

PUBBLICITÀ

ULTIMI COMMENTI

Ben tornato!

Effettua l'accesso

Crea un account!

Compila i seguenti campi per registrarti

Recupera password

Per favore, inserisci il tuo Username o la tua Email per recuperare la password.

Crea nuova Playlist