Backworlds: la recensione

Due realtà parallele da svelare pennellata dopo pennellata in un piacevole puzzle-game pittorico.

Uno degli aspetti che rende Backworlds piuttosto atipico nell’inflazionato mondo dei puzzle game è che non implementa il classico andamento puzzle-soluzione-schema successivo, bensì ci fa approcciare le varie ambientazioni/enigmi in una sorta di free roaming all’interno del mondo. Analizzando la mappa infatti scopriremo che per procedere avremo bisogno di raccogliere un certo numero di oggetti ma nulla ci vieterà di approcciare la ricerca nella sequenza a noi più congeniale. Cosa di più frustrante in un puzzle game che rimanere ore bloccati a scervellarsi sullo stesso enigma? In Backworlds potremo lasciarlo in stand-by per riapprocciarlo in seguito a mente fresca, procedendo nel mentre alla soluzione di altri livelli. Sempre studiata in questa direzione è anche la possibilità di teletrasportarsi rapidamente da un puzzle all’altro senza dover riattraversare livelli già risolti.

Le idee di gameplay che stanno alla base di questo titolo sono tanto semplici quanto riuscite ed amalgamate molto bene. È davvero notevole la quantità e la varietà di interazioni che vengono messe in pratica semplicemente pennellando un’area di gioco, sebbene alla lunga sia fisiologico che appaia un minimo di ripetitività. Spesso inoltre sarà possibile esplorare più vie per raggiungere il risultato richiesto e qaule percorso scegliere dipenderà solo dalla nostra fantasia. Persino gli scontri con i boss presenti alla fine di ognuno dei 4 mondi sono gestiti senza praticamente alcuna componente action, né alcun reale colpo inferto, bensì come fosse uno dei tanti enigmi ambientali, solo un po’ più complesso e articolato. Come accennato dal punto di vista grafico il titolo appare semplice ma riuscito, con colori pastello e tratti marcatamente pittorici, mentre il comparto audio accompagna l’avventura senza infamia e senza lode.

PUBBLICITÀ

La recensione

6.5 Il voto

Backworlds rinnova con una fresca pennellata un genere molto popolato, quello dei puzzle game, distinguendosi per l'introduzione di alcuni concept di gioco interessanti e meccaniche piuttosto piacevoli. Le 4 ore circa necessarie per completare l'avventura scorrono pacatamente in questo titolo che, seppur non eccellendo in termini di personalità, si fa notare ed è in grado di stimolare la nostra materia grigia.

Valutazione

  • Il votaccio insert 0
Guida alle valutazioni
PUBBLICITÀ

ARTICOLI CORRELATI

Prossimo articolo

Lascia un commento

PUBBLICITÀ

ULTIMI COMMENTI

Ben tornato!

Effettua l'accesso

Crea un account!

Compila i seguenti campi per registrarti

Recupera password

Per favore, inserisci il tuo Username o la tua Email per recuperare la password.

Crea nuova Playlist